Vaccinazioni, le ragioni del “no”

Allergie, pochi studi effettuati sui pazienti e poca chiarezza sulle reazion avverse dei farmaci usati per la somministrazione del vaccino, sono le obiezioni alla base del NO ai vaccini proposto da certa parte medica

da , il

    vaccino si o no?

    Nonostante i vaccini siano una conquista della profilassi moderna, ci sono oggi tanti genitori che si oppongono a questa prassi per i loro figli. I motivi all’obiezione? Il sito della Federazione del Comilva (Coordinamento del movimento italiano per la libertà delle vaccinazioni) li elenca:

    - aumento di patologie allergiche (un bimbo su 10 è oggi asmatico) e una maggiore frequenza di malattie infettive delle vie aeree superiori;

    - mancano studi nel lungo termine che valutino sulla distanza gli eventuali eventi avversi;

    Anche per l’influenza, secondo il comitato ci sono metodi alternativi: “meglio stimolare il sistema immunitario in modo naturale, specie nei più piccoli”.