Vacanze: molte meduse nei mari italiani. Qualche consiglio

Vacanze: molte meduse nei mari italiani. Qualche consiglio

Siete pronti a partire per le vacanze? Se andate al mare fate attenzione alle meduse che sembra abbiano letteralmente invaso le nostre acque

da in Benessere, News Salute, Pelle, Primo Piano
Ultimo aggiornamento:

    medusa

    Siete pronti a partire per le vacanze? Se andate al mare fate attenzione alle meduse che sembra abbiano letteralmente invaso le nostre acque. Bisogna fare molta attenzione quando si fa il bagno. Per tutti coloro che sono in vacanza o stanno per andarci ecco qualche consiglio per affrontare le onde senza rischiare di rovinarsi le ferie per una puntura di medusa. A darli è il biologo dell’Accademia nazionale dei Lincei, Enrico Alleva.


    “Le meduse sono ormai una presenza fissa, soprattutto in alcune zone costiere. La temperatura invernale elevata e la piovosità intensa, in particolare in diverse aree del Paese
    - spiega Alleva – potranno riflettersi, marginalmente, sulla salinità di alcune zone costiere e indirettamente sulle prede abituali delle meduse”. Ma veniamo a qualche consiglio.

    Per prima cosa attenzione a non tuffarsi a occhi chiusi ma guardate bene il tratto di mare dove avete deciso di fare il bagno. “Se infatti il contatto con la medusa avviene in faccia o vicino a un vaso sanguigno principale, le sostanze urticanti dell’animale possono entrare in circolo con maggiore velocità, arrecando conseguenze più serie, compreso lo shock anafilattico“, avverte l’esperto. Se ci si imbatte in una medusa, è bene lasciare i frammenti di tentacoli attaccati alla pelle.

    Alleva consiglia di tornare a riva e staccarli solo con l’aiuto dell’alcol, per evitare di peggiorare la situazione. Vanno applicati poi impacchi con ammoniaca e pomate a base di cortisone.

    291

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BenessereNews SalutePellePrimo Piano
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI