Utero fibromatoso: sintomi, cause e rimedi

Utero fibromatoso: sintomi, cause e rimedi
da in Malattie
Ultimo aggiornamento: Lunedì 04/01/2016 22:37

    Donna pancia

    Quali sono i sintomi, i rimedi e le possibili cause dell’utero fibromatoso? Si tratta di un disturbo che colpisce l’utero, soprattutto delle donne sopra i 40 anni di età. Di cosa si tratta, esattamente? Con il termine “utero fibromatoso” o “utero fibroso” si intende, solitamente, una problematica che interessa l’utero per intero e che è caratterizzata da una perdita di elasticità e di tono del muscolo uterino chiamato “miometrio”: ciò si traduce, nello specifico, con un ingrossamento e indurimento dell’utero. Questa anomalia interessa, nella maggior parte dei casi, le donne che, per l’appunto, si avvicinano al periodo della menopausa, ma non solo. Scopriamo di più in merito.


    Solitamente, questa patologia che colpisce l’utero è quasi del tutto asintomatica: spesso, infatti, viene scoperta per caso, durante le classiche visite ginecologiche. Ad ogni modo, potrebbero verificarsi dei sintomi che possono rivelarsi dei campanelli di allarme: ad esempio, quando l’utero fibromatoso avviene in età fertile, è possibile che si abbiano delle perdite consistenti durante le mestruazioni e dolori più forti, così come anemia, diminuzione della fertilità o complicazioni durante la gravidanza con parti prematuri o aborti spontanei. Il miometrio perde mobilità e impedisce all’utero di muoversi: da qui, la patologia a carico dell’utero che è interessato da un ingrossamento, che può causare anche dolori forti, come accennato prima.


    Le cause dell’utero fibromatoso possono essere diverse, così come i fattori di rischio: l’età, ad esempio, è uno di questi, così come l’arrivo della menopausa, di cui è importante riconoscere i sintomi. Oltre a ciò, è possibile che questa patologia derivi da polipi uterini, problemi della motilità dell’utero, infiammazioni della mucosa di rivestimento interno dell’utero e, per l’appunto, dall’endometriosi; malattia dalla sintomatologia precisa.


    La terapia per l’utero fibromatoso deve essere decisa dal medico, che saprà fare una corretta e approfondita diagnosi e scegliere le cure più adatte al caso. Ad ogni modo, il trattamento può essere sia di tipo medico che chirurgico: nel primo caso, possono essere prescritti farmaci che diano nuovamente elasticità e tono all’utero ma, se i sintomi non dovessero migliorare, potrebbe essere deciso di intervenire chirurgicamente. Come? Nei casi più gravi, potrebbe essere necessario un intervento chirurgico volto all’asportazione selettiva – chiamata “miomectomia” e, cioè, una rimozione di alcune parti dell’utero – o asportazione totale dell’utero (isterectomia). Infine, ricordiamo che è opportuno chiedere il parere di uno specialista alla comparsa dei sintomi e non improvvisare terapie casalinghe.

    508

    LEGGI ANCHE