Ustioni: adesso li guarirà un gel d’argento

Ustioni: adesso li guarirà un gel d’argento

Chiarito questo aspetto, vediamo cosa la scienza ha scoperto in tema di ustioni e per farlo, vediamo cosa un gruppo di ricercatori indiani ha reso noto al mondo scientifico

da in Batteri, Insufficienza Renale, News Salute, Primo Piano, Ricerca Medica, ustioni
Ultimo aggiornamento:

    Fuoco

    Senza considerare le ustioni estese, il cui trattamento è solo affidato al personale medico e paramedico specializzato, anche quando ci si trova di fronte a scottature o ustioni poco estese il pericolo rappresentato da queste lesioni non è solo rappresentato dal dolore vivo che queste comportano, ma anche dal rischio che ci si possa imbattere in infezioni sovrapposte, a volte impegnative da curare.

    Intanto diciamo che quando parliamo di ustione il rischio non è solo il grado dell’ustione, ma anche l’estensione che questa ha avuto nel corpo del malcapitato. Un’ustione di terzo grado è quella ad esempio che si può subire col contatto involontario con una sigaretta accesa, ma in questo caso, dolore a parte, non possiamo parlare di pericolo per la salute, ben altra situazione è quella che si presenta in quelle ustioni anche di grado minore ma che interessano larga percentuale del corpo, in questo caso, a parte la disidratazione e relative complicazioni, si pensi anche all’insufficienza renale cui si può andare incontro, anche solo per questo fatto, il rischio primario è dato dalle infezioni a carico di batteri che approfittando della mancanza del filtro rappresentato dalla pelle distrutta, infettano seriamente l’organismo fino, in certi casi, alle conseguenze estreme.

    Chiarito questo aspetto, vediamo cosa la scienza ha scoperto in tema di ustioni e per farlo, vediamo cosa un gruppo di ricercatori indiani ha reso noto al mondo scientifico. Un gel alle nanoparticelle d’argento capace, secondo i lavori scientifici portati avanti, di accelerare i processi di cicatrizzazione e guarigione della pelle contrapponendosi efficacemente contro quegli agenti patogeni, batteri in particolare, molto meglio di gran lunga rispetto a quanto fatto dai tradizionali gel adatti allo scopo di cui oggi dispone la moderna medicina.


    “Quando la pelle viene danneggiata dalle ustioni, e’ altamente vulnerabile alle infezioni”, ha spiegato Kishore Paknikar, a capo dello studio pubblicato sulla rivista Molecular Pharmaceutics.

    “Gli agenti all’argento – ha continuato – che vengono tipicamente usati possono danneggiare la cellule e decolorare la pelle, e sono inefficaci contro i batteri resistenti ai farmaci”. Il nuovo gel, invece, e’ riuscito a eliminare una grande varieta’ di batteri, inclusi quelli resistenti, senza mostrare alcun tipo di effetto collaterale.”Le nanoparticelle d’argento sono un’alternativa sicura e piu’ efficace agli attuali gel di trattamento per le ustioni”, ha concluso Paknikar.

    451

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BatteriInsufficienza RenaleNews SalutePrimo PianoRicerca Medicaustioni
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI