“Usano la mia malattia contro il fumo”. La sua foto sui pacchetti di sigarette ma il fumo non c’entra

“Usano la mia malattia contro il fumo”. La sua foto sui pacchetti di sigarette ma il fumo non c’entra
da in Fumo
Ultimo aggiornamento:
    “Usano la mia malattia contro il fumo”. La sua foto sui pacchetti di sigarette ma il fumo non c’entra

    “Usano la mia malattia contro il fumo”, ma il fumo non c’entra niente. Questa la denuncia di un uomo, residente in Galizia, alla sede dell’Unione Europea a Bruxelles per aver utilizzato impropriamente una sua immagine mentre si trovava ricoverato in ospedale a seguito di un’operazione. L’uomo, dopo aver comprato un pacchetto di sigarette, si è scoperto essere un monito per coloro che devono smettere di fumare, senza esserne a conoscenza.

    Il signor F. J. T. A., così chiamato dai giornali spagnoli, è un uomo di 54 anni che ha denunciato all’Unione Europea l’uso improprio di una sua foto, che lo ritrae intubato e in apparente fin di vita. La foto è finita su un pacchetto di sigarette come avvertimento per i fumatori, ma l’uomo spiega che il suo soggiorno in ospedale non aveva nulla a che fare con problematiche legate al fumo, ma era lì in seguito a un’operazione alla schiena effettuata ormai tre anni fa. Oggi sta bene, ma la scoperta di essere stato fotografato mentre si trovava sotto anestesia l’ha indispettito molto perché non ha mai dato il consenso all’utilizzo di quella foto.

    Le nuove norme europee sul fumo prevedono che sui pacchetti di sigarette almeno il 65 percento del pacchetto sia occupato da immagini, ultimamente definite shock per la loro crudezza, che aiutino a sensibilizzare l’opinione pubblica su un tema che causa oltre 80 mila morti l’anno.

    Tuttavia, alcune di queste foto sono state utilizzate senza l’autorizzazione alla privacy e, inoltre, risultano essere foto non attendibili, in quanto riguardano pazienti affetti da patologie del tutto scollegate da quelle causate dal fumo.
    Il caso delle foto sui pacchetti di sigarette sta cominciando a fare acqua da tutte le parti; infatti i metodi per indurre a smettere di fumare risultano ancora essere altri. Le immagini utilizzate risultano troppo traumatizzanti e in più casi non autorizzate dagli interessati; infatti il signor F. J. T. A. non è il primo a denunciare una vicenda del genere. Tempo fa, la foto di un uomo morto di cancro spiccava su un altro pacchetto di sigarette senza una valida autorizzazione al suo utilizzo. Anche in quel caso i parenti denunciarono immediatamente l’accaduto.

    438

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Fumo
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI