NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Uomini: le calzature sbagliate che danneggiano il piede

Uomini: le calzature sbagliate che danneggiano il piede

I calli sono un fatto piuttosto comune, specie nell'uomo, ma prevenire l'inspessimento della pelle del piede con l'uso di scarpe adatte e di creme per la pelle del piede aiuta a mantenerlo in salute

da in Benessere, Estetica e trattamenti, Piedi
Ultimo aggiornamento:

    Geta_Uomo

    Gli uomini e i calli hanno un rapporto difficile, nel senso che, se per una donna un callo, rispetto alla morbidezza del piede, esprime immediatamente un doppio valore salutistico ed estetico, in un uomo, anche se per fortuna non e’ sempre vero, il callo si fa notare meno, diventando proprio per questo piu’ doloroso e piu’ duro.

    Eppure anche per gli uomini avere dei piedi curati e sani significa star bene nelle scarpe, poter camminare per tutto il giorno e soffrire meno la pesantezza dello stare in piedi. E’ appena conclusa l’estate, quando per tre mesi si potevano indossare sandali e scarpe aperte, si ritorna alla scarpa con i laccetti o con lo stivaletto e quindi il piede torna ad essere chiuso in una scatoletta di pelle, se tutto va bene.

    Quando il piede soffre esprime il suo soffrire con le verruche, i funghi, le vescicule e i calli: nel caso delle verruche e dei funghi il problema e’ infettivo e virale, mentre per le vescicole e i calli non e’ cosi’, molto dipende da quanto ci si prende cura del proprio piede.

    Non molto tempo fa su TantaSalute si era parlato di ispessimento della pelle, inteso come ipercheratosi, causata dalla compressione nella scarpa del piede per lungo tempo o causato da uno sfregamento della cute con il cuoio o con la gomma. Proprio il fatto di scegliere delle scarpe che non sono perfette per il piede spesso si tende a rovinare i punti nevralgici del piede con questa callosita’, che puo’ anche diventare dolorosa.

    Oltre che le scarpe di cattiva qualita’ sono anche le botte, i traumi e i lacci troppo stretti la causa delle callosita’ e degli ispessimenti della pelle del piede, insieme all’invecchiamento e ai periodi in cui si deve camminare o stare troppo tempo consecutivamente in movimento.

    Per evitare il callo, anche se non e’ cosi’ facile, puo’ essere una buona tecnica quella di cambiare spesso tipo, modello e genere di calzatura, in modo da distribuire nel tempo le zone delicate esposte e fare un “mal comune” della pelle del piede.

    Ma non e’ sempre detto che questo sia sufficiente. E’ importante eliminare il callo man mano che si crea, per non dare a lui una profondita’ troppo grande, che obbliga all’intervento ambulatoriale.

    Se il callo ormai si e’ formato e non basta una forbicina o la pietra pomice, e’ meglio non insistere nel trattamento autonomo e recarsi dall’estetista, che sapra’ ridonare al vostro piede la salute che merita. Se il problema dei calli dipende da fattori fisici, come ad esempio una camminata strana, una postura scorretta, una malattia piu’ grave, e se lo sviluppo dei calli e’ un fenomeno ripetuto, costante ed e’ piu’ grave, si deve invece consultare un podologo, un chirurgo o un osteopata per risolvere prima la causa della formazione dei calli e in seguito rimuovere i calli.

    Foto da Bottega Giapponese

    554

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BenessereEstetica e trattamentiPiedi
    PIÙ POPOLARI