Universita’: a Udine un progetto per la ricerca medica

Universita’: a Udine un progetto per la ricerca medica

Universita': a Udine un progetto per la ricerca medica

da in Ricerca Medica, Sanità
Ultimo aggiornamento:

    Fiera_Udine

    Quando una necessita’ si fa sentire, qualcuno risponde a tono, ed e’ questo il caso dell’Universita’ di Udine, che ha creato una collaborazione inter-settoriale per rispondere alle esigenze di studio e di mercato del settore della ricerca medica in Europa, che si e’ presentato anche quest’anno alla comunita’ europea, dando il via alle selezioni dei nuovi bandi.

    Si e’ tenuta nella giornata di oggi, giovedì 14 febbraio 2008, a partire dalle ore 14:00, in occasione della iniziativa InnovAction 2008 della Fiera di Udine e Gorizia, la giornata di presentazione de “Il Programma People” – Le azioni “Marie Curie”, una giornata inserita nel 7° Programma Quadro di RST dell’Unione Europea, e collocata nell’ambito della Settima Conferenza annuale degli Enti di Ricerca del FVG.

    L’obiettivo della giornata e’ stato quello di presentare i bandi 2008 del Programma People, che sono ora disponibili su internet, sul sito internet della Linera Universita’ di Udine, il cui obiettivo è quello di incrementare il numero di ricercatori in Italia e in Europa per far sì che abbiano degli strumenti adeguati e una preparazione idonea al lavoro che andranno a svolgere.

    Il “Programma People” e’ stato costruito sulla base delle esigenze europee e mondiali di ampliare gli interessi della ricerca all’Unione Europea. Di conseguenza il ruolo della Regione del Friuli Venezia Giulia per creare l’ipotesi di interesse degli europei, serve ad attrarre prima di tutto il capitale umano, gli studenti ricercatori, che grazie al Coordinamento degli Enti di Ricerca regionali possono usufruire di strumenti nuovi e adatti al lavoro dello studioso di medicina.

    La giornata è organizzata dall’agenzia per la Ricerca in Europa di Roma, dall’ Università degli Studi di Trieste e dall’Università degli Studi di Udine.

    322

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Ricerca MedicaSanità
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI