Un cervello più veloce nelle decisioni per chi parla due lingue

I bilingui riescono a prendere molto più velocemente le decisioni

da , il

    cervello decisioni lingue

    I bilingui possono contare su un cervello più veloce nel prendere le decisioni. Lo ha dimostrato uno studio dell’Università Vita-Salute e dell’Istituto Scientifico Universitario San Raffaele, condotto in collaborazione con le Università di Hong Kong, Londra e Barcellona. Gli studiosi si sono accorti che nel cervello dei bilingui sono maggiormente sviluppate delle aree cerebrali specifiche che hanno la funzione di far prendere più rapidamente una decisione in una situazione conflittuale in cui si deve fare una scelta veloce. Una scoperta davvero piuttosto interessante.

    Il linguaggio e nello specifico il bilinguismo hanno degli effetti sul cervello. Tra l’altro in termini di linguaggio non è mai tardi per una seconda lingua, visti i vantaggi che questo tipo di apprendimento comporta. In tema di linguaggio si può imparare una lingua con una semplice esposizione ad essa. Non trascurabili sono le conseguenze.

    Jubin Abutalebi docente di neuropsicologia presso l’Università Vita-Salute San Raffaele spiega a questo proposito:

    “Abbiamo dimostrato che i bilingui hanno più materia grigia nella corteccia del cingolo anteriore (struttura più importante nel monitorare le nostre azioni e decisioni). Abbiamo inoltre evidenziato che vi è una correlazione positiva tra la loro performance nel risolvere conflitti cognitivi e lo spessore della materia grigia del cingolo anteriore.”

    Tra l’altro i bilingui userebbero meno risorse neurali, visto che fin da piccoli si allenano a non mescolare le due lingue che hanno imparato e quindi le loro capacità cognitive sono estremamente funzionali da usare nelle varie situazioni.