Ulcera peptica: sintomi, dieta e terapia

Ulcera peptica: sintomi, dieta e terapia

L’ulcera peptica è una lesione della mucosa dello stomaco, del duodeno o dell’esofago

da in Alimentazione, Apparato digerente, Apparato gastrointestinale, Intestino, Stomaco, Ulcera, Ulcera Gastrica
Ultimo aggiornamento:

    ulcera peptica sintomi dieta terapia

    L’ulcera peptica consiste in una vera e propria ferita a carico della mucosa interna dello stomaco (ulcera gastrica), del tratto duodenale oppure che può interessare l’esofago, in presenza di reflusso acido. Si tratta di una patologia differente dalla gastrite, che è l’infiammazione delle pareti dello stomaco. Con il tempo comunque anche questo disturbo può portare all’ulcerazione. Fra i sintomi, i più tipici sono rappresentati dal bruciore e dal dolore, i quali possono essere accompagnati dal vomito. La terapia si avvale di farmaci che eliminano l’Helicobacter pylori, spesso una delle cause, e in grado di diminuire gli acidi nell’apparato digerente. Molto importante è il tipo di dieta che si segue.

    I sintomi

    I sintomi dell’ulcera peptica comprendono bruciore di stomaco e dolore. Quest’ultimo ha delle caratteristiche specifiche, in quanto è variabile nel tempo, si manifesta soprattutto nel corso della notte, tende a peggiorare a stomaco vuoto e coinvolge tutta la regione corporea che è compresa fra lo sterno e l’ombelico.

    Nel caso dell’ulcera peptica perforata si verifica una perforazione nella cavità addominale e l’irritazione del peritoneo. In queste condizioni il dolore sorge all’improvviso ed è violento. Si ha un respiro superficiale, che varia in base ai movimenti. Il rischio è quello di un’emorragia e il paziente può andare incontro ad uno stato di shock.

    Altre manifestazioni sintomatiche possono essere costituite dalla nausea, dal vomito, in cui si possono presentare anche tracce di sangue. Queste ultime possono essere anche nelle feci.

    Chi soffre della malattia può andare incontro ad una perdita di peso e a variazioni nell’appetito.

    La terapia

    La terapia per l’ulcera peptica è volta a sconfiggere il batterio Helicobacter pylori mediante l’uso degli antibiotici e a ridurre il livello di acidi nell’apparato digerente. Le sostanze più utilizzate sono l’amoxicillina, la claritromicina e il metronidazolo. Il medico può anche prescrivere degli antiacidi, per neutralizzare gli acidi gastrici prodotti.

    La funzione degli antiulcera è invece quella di diminuire la quantità di acido cloridrico, agendo sull’istamina, la sostanza che, interagendo con i recettori, segnala alle cellule di secernere l’acido. La cura potrebbe anche avere l’obiettivo di interrompere l’attività delle pompe dedicate alla secrezione degli acidi. A tale scopo si usano gli inibitori della pompa protonica. Ci sono poi dei medicinali citoprotettivi, per proteggere le mucose dello stomaco e dell’intestino tenue.

    La dieta

    Considerando la dieta per l’ulcera peptica, bisogna specificare che dovrebbe essere migliorato lo stile di vita in generale, evitando lo stress e il fumo e portando avanti una corretta alimentazione. Ci sono dei cibi che sono concessi: pane, pasta, riso, carne e pesce, purché siano cotti al vapore o arrosto, latte e derivati, verdure, mele, pere. Tè e caffè da assumere in maniera moderata.

    Da evitare assolutamente l’alcool, le fritture, le spezie e i condimenti esagerati, che irritano le pareti dello stomaco, i salumi e le bevande gassate, le quali aumento il rischio di incorrere in delle perforazioni.

    611

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AlimentazioneApparato digerenteApparato gastrointestinaleIntestinoStomacoUlceraUlcera Gastrica
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI