Udito: auto cabrio alza il rischio sordità

Udito: auto cabrio alza il rischio sordità

Per gli amanti delle vetture cabrio, da “vento nei capelli”, il monito dei ricercatori Usa è chiaro: l’udito è in serio pericolo e il rischio sordità, con il tempo, è in agguato

da in Malattie, News Salute, Ricerca Medica, Udito, sordita
Ultimo aggiornamento:

    Auto cabrio, pericolosa per l'udito

    Sfrecciare a tutta velocità a bordo del proprio bolide a quattro ruote cabriolet può essere davvero un’iniezione di adrenalina e divertimento, ma i rischi per la salute sono sempre in agguato. Infatti, secondo i risultati di una recente ricerca statunitense, scegliere l’auto cabrio per lunghi tragitti, soprattutto nelle strade a scorrimento veloce, come l’autostrada, potrebbe essere un’abitudine pericolosa per l’udito.

    Proprio così, divertente non c’è dubbio, ma la salute delle orecchie e l’efficienza dell’udito potrebbero pagare un conto un po’ troppo salato: a lungo andare, il rischio di diventare sordi è dietro l’angolo.

    Gli scienziati a stelle e strisce, dell’Università di Saint Louis, nello studio pubblicato sulle pagine del Journal of Laryngology and Otology, sembrano non avere dubbi: il livello del rumore percepito dall’orecchio umano del guidatore o del passeggero dell’auto con il tettuccio abbassato supera pericolosamente i limiti di sicurezza, anche mentenendo velocità contenute.

    Il team di esperti statunitensi ha esaminato gli effetti sull’udito di cinque diversi modelli di decappottabili, misurandone misurato il livello di rumore percepito a 120 e 85 chilometri all’ora.

    Il risultato emerso? Davvero poco rassicurante per la salute delle orecchie: in entrambi i casi il rumore supera gli 85 decibel, corrispondenti a una sirena della polizia che passa a un metro, con aumenti sostenuti nei sorpassi, soprattutto di camion.

    L’orecchio può subire seri danni, conseguenti all’esposizione prolungata al rumore, avvertono gli esperti, con ripercussioni da non sottovalutare sull’efficienza dell’udito.

    “Sulla base di questi risultati, il consiglio è di non aprire il tettuccio se si devono fare lunghi spostamenti a una velocità che superi gli 85 chilometri orari” ha evidenziato Anthony Mikulec, che ha guidato lo studio.

    360

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN MalattieNews SaluteRicerca MedicaUditosordita
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI