Tumori: sport quotidiano, alleato contro il cancro al colon

La giusta dose di attività fisica, di sport, con regolarità e assiduità è l’alleato migliore contro il tumore al colon: 30 minuti di camminata ogni giorno rendono il cancro meno letale

da , il

    attività fisica benefica cancro colon

    Una buona dose di sport, come una salutare camminata ogni giorno, potrebbe essere la strategia migliore per tenere sotto controllo una delle forme tumorali più pericolose e diffuse, quella che colpisce una parte dell’intestino, il colon. Infatti, secondo i risultati di un recente studio statunitense, camminare per almeno trenta minuti ogni giorni potrebbe rendere il cancro al colon meno letale.

    Camminare per stare davvero bene: basterebbe mezz’ora di sforzo quotidiano, da dedicare a una sana camminata, per limitare l’aggressività del tumore al colon, rendendolo meno letale. Ecco quanto è emerso dalla sperimentazione, pubblicata sulle pagine di Cancer Epidemiology, Biomarkers & Prevention, e condotta da un team di esperti della Washington University School of Medicine (Usa).

    Gli studiosi a stelle e strisce, dopo aver esaminato attentamente lo stato di salute e le abitudini di oltre 15 mila persone, nell’arco di tempo compreso tra il 1982 e il 2006, hanno evidenziato un dato interessante: le persone più sportive, che avevano svolto regolarmente attività fisica per almeno 10 anni, correvano un rischio inferiore di morire per cancro al colon.

    Lo sport è davvero un toccasana per la salute di tutto l’organismo, vero alleato di longevità e qualità della vita. Bando alla pigrizia, quindi, come ha sottolineato anche Kathleen Y. Wolin, che ha guidato la ricerca: “lo studio dimostra che le persone più attive corrono un minor rischio di morte per tumore al colon rispetto a quelle sedentarie. Non è mai troppo tardi per iniziare ad allenarsi, nè troppo presto”.