Tumore colon-retto: parte la campagna di prevenzione

Tumore colon-retto: parte la campagna di prevenzione

Il tumore del colon-retto è considerato, secondo le statistiche mediche, la terza causa di morte per tumore dopo il cancro alla mammella per la donna e il tumore al polmone, è quindi importantissimo fare prevenzione

da in Cancro al colon-retto, Colon, In Evidenza, Prevenzione, Sanità, Tumore al Colon, Tumori, Colonscopia
Ultimo aggiornamento:

    Tumore colon-retto

    Per identificare, e quindi curare, il tumore del colon-retto, è indispensabile (come per tutti gli altri tumori) la prevenzione. L’italia dà il via allo screening (diagnosi precoce) dei tumori del colon-retto. Nonostante la parola e l’argomento screening siano ampiamente divulgati, sopratutto in questi ultimi anni, e che sia in grado di identificare oltre il 75% di queste neoplasie, evitando così il 50% delle morti, è ancora troppo bassa la sua estensione. La maggior parte delle persone non previene con adeguati esami e visite “fidandosi” della fortuna.

    Ecco perchè l’Associazione italiana stomizzati onlus (AISTOM) e l’Associazione italiana Oncologia Medica (AIOM), con il patrocinio del Ministero della Salute e della Federazione italiana delle Associazioni di volontariato in oncologia (FAVO), hanno promosso una campagna per sensibilizzare la prevenzione del tumore del colon-retto, sopratutto per le persone over 50. Solo il 50% delle popolazione ha aderito ai programmi di diagnosi precoce: il 74% della popolazione del Nord ha aderito al programma, seguito dal 56% del Centro e dal 16% del Sud e Isole. Cos’è il tumore del colon-retto? Perchè è il terzo tumore maligno per incidenza e mortalità?

    Il tumore del colon-retto è dovuto alla proliferazione incontrollata delle cellule della mucosa che riveste l’intestino, in tutte le sue sezioni. Si distingue, anche, tra tumore del colon vero e proprio tumore del retto, ovvero l’ultimo tratto dell’intestino, in quanto possono manifestarsi con modalità e frequenze diverse.

    La malattia, abbastanza rara prima dei 40 anni, è sempre più frequente a partire dai 60 anni, raggiunge il picco massimo verso gli 80 anni e colpisce in egual misura uomini e donne. E’ importantissimo fare prevenzione, nel caso di questo tumore due pratiche di screening sono: la ricerca di sangue occulto nelle feci (che è in grado di identificare il 25% circa dei cancri del colon-retto), ed eseguire la colonscopia (esame del colon con un apposito tubo flessibile).

    357

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Cancro al colon-rettoColonIn EvidenzaPrevenzioneSanitàTumore al ColonTumoriColonscopia
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI