NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Tumore al seno: vino rosso, alleato della prevenzione

Tumore al seno: vino rosso, alleato della prevenzione

Il vino rosso, senza eccessi e con moderazione, potrebbe essere un toccasana per la salute femminile, ottimo per la prevenzione del tumore al seno

da in Alimentazione, Cancro, Prevenzione, Salute Donna, Seno, Tumori
Ultimo aggiornamento:

    Vino rosso, per la prevenzione tumore seno

    Che il vino rosso, bevuto con gusto e altrettanta moderazione, fosse un toccasana per la salute non è una novità. La scienza, però, dà un nuovo buon motivo per concedersi ogni tanto un buon bicchiere di vino rosso: da una recente sperimentazione d’oltreoceano sono emerse le potenzialità del “nettare” preferito da Bacco di prevenire, nelle donne, la comparsa della forma tumorale più diffusa, il cancro al seno.

    Via libera, con moderazione e senza eccessi, al vino rosso, quindi, per guadagnare punti in termini di prevenzione del tumore al seno. Infatti, secondo i risultati della ricerca statunitense, condotta da un team di esperti del Cedars-Sinai Medical Center di Los Angeles, le sostanze chimiche presenti nei semi e nelle bucce di uva rossa sono in grado di ridurre leggermente i livelli di estrogeni e di aumentare quelli di testosterone tra le donne in pre-menopausa, riducendo, in questo modo, il rischio di comparsa del tumore al seno.

    Un’evidenza in piena controtendenza, quella apparsa sulle pagine del Journal of Women’s Health, rispetto ad alcuni studi recenti, che collegavano l’assunzione delle bevande alcoliche a un rischio maggiore di cancro al seno.

    Nel corso della sperimentazione, gli esperti a stelle e strisce hanno evidenziato come le donne in pre-menopausa, che avevano consumato otto once di vino rosso ogni sera per circa un mese, hanno dimostrato di avere livelli più bassi di estrogeni e percentuali più alte di testosterone.

    Riproponendo lo stesso esperimento in un altro gruppo di donne, sostituendo al vino rosso, quello bianco, invece, gli effetti non sono stati gli stessi. Tutta questione di chimica: le sostanze contenute nelle uve, bianche e rosse, non sono uguali. “Se si ha l’occasione di bere un bicchiere di vino a cena, conviene prendere in considerazione un bicchiere di vino di rosso”, ha osservato una delle ricercatrici del team statunitense, Chrisandra Shufelt.

    389

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AlimentazioneCancroPrevenzioneSalute DonnaSenoTumori
    PIÙ POPOLARI