Tumore ai polmoni: aumenta tra le donne non fumatrici

Tumore ai polmoni: aumenta tra le donne non fumatrici

Aumenta l'incidenza del tumore tra le donne non fumatrici, causato da una interazione di ambiente e debolezza della donna, studiato attulamente per scoprirne le caratteristiche

da in Cancro, Malattie, News Salute, Polmoni, Salute Donna, Tumori
Ultimo aggiornamento:

    De_Marinis

    25 mila uomini e 7 mila donne accomunati da una sola cosa: il tumore ai polmoni. A snocciolare dei dati e’ l’Istituto Superiore di Sanita’, secondo le cui statistiche il cancro ai polmoni sta aumentando specialmente nelle donne non fumatrici.

    Ogni ora i casi nuovi sono in media 3, e una consistente parte di malati recidivi, pari ai nuovi malati, morira’, lasciando il dato dei complessivi casi all’incirca stabile: il cancro ai polmoni e’ il secondo tipo di tumore per diffusione e per gravita’, tra gli uomini, e al terzo posto per le donne.

    “Nei casi di tumore al polmone delle donne non fumatrici l’ipotesi e’ quella di una debolezza genetica che sviluppa la malattia in iterazione all’ambiente, ma che ben risponde ai farmaci di nuova generazione, diverso l’attegiamento per il classico cancro del fumatore, per cui i medici propongono nuovi farmaci.

    Tipologie che si differenziano per affrontare il cancro a cellule piccole e non piccole, di tipo squamoso e non squamoso” ha dichiarato Filippo de Marinis della AIOT.

    Tumori che hanno maggiore possibilita’ di guarire con l’uso di farmaci di ultima generazione, che sono disponibili all’estero, ma in arrivo anche in Italia: tenuto presente che questo tipo di cancro colpisce maggiormente la fascia di eta’ giovane, che va dai 25 ai 44 anni, si intuisce la gravita’ di un fenomeno in queste rilevanti proporzioni.

    287

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CancroMalattieNews SalutePolmoniSalute DonnaTumori
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI