Tradimento: è un’abitudine connessa con l’intelligenza?

Tradimento: è un’abitudine connessa con l’intelligenza?

Secondo Satoshi Kanazawa chi è più portato al tradimento sarebbe caratterizzato da una minore intelligenza

da in Benessere, Intelligenza, Primo Piano, Psicologia
Ultimo aggiornamento:

    uomini tradimento

    Nessuno l’avrebbe mai detto, ma a quanto pare esiste una vera e propria correlazione tra il tradimento e l’intelligenza. A voler specificare meglio si potrebbe dire che gli uomini che tradiscono di più sarebbero meno intelligenti. E non si tratta affatto di un luogo comune, ma del risultato di uno studio condotto da Satoshi Kanazawa.

    Lo psicologo, esperto della London School Economics. È riuscito ha dimostrare la fondatezza di questa tesi, mettendo a confronto i dati tratti da due specifici sondaggi, che avevano l’obiettivo di misurare il quoziente di intelligenza, ma anche di indagare sulle abitudini sentimentali di alcuni individui. Mentre per gli uomini il nesso tra tradimento e minor quoziente intellettivo sarebbe chiaro, per le donne non esisterebbero particolari differenze.

    Naturalmente, per comprendere il risultato di questo studio, si deve intendere l’intelligenza come una facoltà mentale che racchiude un concetto molto ampio. Si tratterebbe della capacità umana di trovare soluzioni per risolvere problemi e inconvenienti, adottando anche schemi che si possono discostare da quelli tradizionali.

    È una capacità che è stata messa a dura prova dal procedere dell’evoluzione e che si è rivelata importante nel corso della storia della specie umana.

    È come se la monogamia si fosse affermata come una caratteristica più conveniente nell’ambito dell’evoluzione sociale. Ecco perché gli individui più accorti sarebbero in grado di intuirne il valore e di comportarsi di conseguenza.

    Comportamenti dettati dall’adattamento e dall’evoluzione che possono spiegare il modo di comportarsi degli uomini di oggi.

    Immagine tratta da: www.affaritaliani.it

    352

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BenessereIntelligenzaPrimo PianoPsicologia
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI