Torsione del testicolo: sintomi, cause, intervento chirurgico, cura e conseguenze

La torsione del testicolo è un fenomeno che si manifesta soprattutto durante l'adolescenza, più frequentemente a causa di una contrazione muscolare involontaria. Ma quali soni i sintomi che manifesta, quali sono le conseguenze che porta, quale cura e che tipo di intervento chirurgico è necessario? Scopriamolo insieme nell'articolo che segue.

da , il

    torsione testicolo

    Torsione del testicolo: quali sono i sintomi, le cause, la cura, le conseguenze e che tipo di intervento chirurgico serve? La torsione del testicolo è un disturbo che colpisce l’apparato genitale maschile e si verifica quando un testicolo ruota su se stesso. La prima cosa di cui preoccuparsi è la torsione del funicolo spermatico, quello che collega il testicolo all’inguine formato di vasi sanguigni e terminazioni nervose. Vediamo nel dettaglio di cosa si tratta e le conseguenze della torsione del testicolo.

    Che cos’è?

    La torsione del testicolo, o torsione testicolare, avviene quando il testicolo ruota intorno a se stesso, provocando una preoccupante occlusione del funicolo spermatico.

    La torsione del testicolo può interessare sia bambini che adulti, anche se la fascia di età maggiormente colpita è quella durante la pubertà, tra i 12 e i 18 anni, quando si verifica la maturazione dei testicoli, con conseguente aumento del loro peso, e delle relative contrazioni muscolari; questo fenomeno talvolta può verificarsi nei neonati, a causa di una malformazione congenita.

    La torsione del testicolo è una condizione piuttosto grave, in quanto provoca una riduzione dell’apporto di sangue al testicolo, e questo può determinare in breve tempo un danno permanente, compromettendo la fertilità del soggetto.

    Per questo motivo, quando avviene, è fondamentale intervenire tempestivamente per risolvere il problema e salvare la funzionalità del testicolo, in quanto la torsione del testicolo può provocare infertilità.

    I sintomi

    Come accorgersi di una torsione del testicolo in corso? A causa del ridotto afflusso di sangue al testicolo, la torsione testicolare manifesta alcuni determinati sintomi, che sono:

    • Dolore acuto improvviso nella parte destra o sinistra dello scroto (sacco che contiene i testicoli)
    • Marcato gonfiore
    • Dolore nel basso ventre

    Spesso il dolore è accompagnato da nausea e vomito e, in alcuni casi, si presenta una leggera febbre, specialmente nelle fasi più avanzate, quando il testicolo inizia il processo di necrosi.

    Raramente la torsione del testicolo si manifesta senza dolore o con dolore lieve, oppure nel giro di alcune ore o addirittura giorni, ma comunque è un evento da non trascurare ed è necessario ricorrere all’ausilio medico il prima possibile.

    In alcuni casi i sintomi della torsione del testicolo possono confondersi con quelli del varicocele, un’altra patologia che colpisce i testicoli. Per questo motivo, appena si avvertono i primi sintomi, è meglio rivolgersi ad un medico per una diagnosi più accurata.

    Le cause

    Nella maggioranza degli uomini non può verificarsi una torsione testicolare, in quanto il tessuto che circonda i testicoli è ben saldo all’interno dello scroto. Ma alcuni soggetti presentano anomalie congenite per cui manca questo tessuto e i testicoli sono liberi di ruotare all’interno dello scroto; in altri casi invece, il funicolo spermatico è troppo lungo, consentendo un eccessivo movimento.

    In questi casi, la torsione del testicolo si verifica:

    • A causa di un’intensa attività fisica;
    • Durante uno sforzo eccessivo;
    • In caso di infortuni o traumi che interessano lo scroto;
    • A causa di movimenti accidentali durante il sonno;
    • In presenza di temperature particolarmente fredde che innescano una contrazione muscolare involontaria dello scroto;
    • A causa di anomalie nello sviluppo del testicolo.

    Fattori di rischio

    • Età della pubertà: la torsione testicolare si verifica tra i 12 e i 18 nel 65% dei casi.
    • Precedenti episodi: se in passato si sono verificati casi di torsione al testicolo, scomparso senza cure (torsione al testicolo intermittente), il problema può ripresentarsi. Più gli episodi sono frequenti e maggiore sarà il pericolo di lesioni permanenti ai testicoli.
    • Fattore ereditario: il disturbo può essere legato all’ereditarietà, a causa della presenza di malformazioni congenite ai testicoli.
    • Dimensione diversa nei testicoli: se c’è la presenza di un testicolo visibilmente più grande dell’altro, per cause fisiologiche o patologiche, c’è maggiore probabilità che si verifichi una torsione.

    Cura e intervento chirurgico

    Cosa bisogna fare in caso di torsione del testicolo? In alcune condizioni, è possibile rimediare alla torsione del testicolo con una manovra manuale, che permette il giusto riposizionamento nel sacco scrotale.

    L’approccio più conosciuto, in ogni caso, è l’intervento chirurgico: il funicolo spermatico viene riportato nella sua posizione normale, per ripristinare l’afflusso di sangue al testicolo. L’intervento chirurgico per la torsione del testicolo deve essere tempestivo e avvenire entro massimo 6 ore dalla comparsa dei sintomi, per evitare che il testicolo inizi il processo di necrosi.

    Se l’intervento viene eseguito entro le 6 ore, ci sono maggiori probabilità di salvare il testicolo e permettere al soggetto di salvaguardare la propria fertilità; nel caso in cui il testicolo sia già necrotizzato, l’urologo deve procedere con l’asportazione dello stesso e applicare dei punti intorno a quello rimasto per prevenire eventuali torsioni.

    L’intervento è di tipo ambulatoriale e nel post-operazione di una torsione del testicolo, se non ci sono state complicazioni, il recupero dura circa 15 giorni.

    Le conseguenze

    Le conseguenze di una torsione al testicolo dipendono dalla tempestività dell’intervento chirurgico. Tra le possibili conseguenze che si verificano a seguito di una torsione testicolare non curata in tempo, troviamo:

    • Infarto del testicolo: l’afflusso di sangue viene interrotto, e se l’occlusione non viene rimossa nel giro di poche ore, può causare danni permanenti al testicolo o addirittura la rimozione.
    • Sterilità: in alcuni casi, le lesioni causate dalla torsione testicolare, possono causare la sterilità nel soggetto. Non è possibile avere figli in seguito all’asportazione del testicolo dovuta ad una torsione.
    • Infezioni: se la ferita dell’intervento chirurgico non viene curata adeguatamente, può provocare serie infezioni con conseguenze disastrose per l’apparato genitale.
    • Alterazioni estetiche: l’asportazione di un testicolo è un’operazione che lascia sicuramente il segno, soprattutto sul fattore estetico. In alcuni casi, è possibile inserire all’interno dello scroto una protesi, per nascondere i segni dell’asportazione e dare un effetto di “normalità” estetica allo scroto.