Tisana del risveglio, rimedio naturale contro la spossatezza

La tisana del risveglio è un rimedio naturale contro la spossatezza e la stanchezza cronica

da , il

    tisana risveglio

    La tisana del risveglio è un rimedio naturale contro la spossatezza e la stanchezza cronica. Con l’arrivo della primavera, i ritmi del nostro corpo rallentano, dandoci spesso quella sensazione di stanchezza perenne, sonnolenza, nonostante abbiamo dormito le nostre otto ore, e mancanza di energie. Grazie all’angelica, l’erba officinale che abbiamo scelto per questa tisana, la sindrome della “bella addormentata” se andrà in un batter d’occhio!

    L’angelica è una pianta officinale di origini antichissime appartenente ad un genere che conta 100 specie diverse. Ha un fusto che può arrivare fino a 2mt di altezza, piccole foglie dentellate e piccoli fiori di colre verde-giallo che si raccolgono a gruppi. L’angelica è nota anche come “erba degli angeli“, in quanto la leggenda narra che sia stato un arcangelo a far conoscere le virtù di questa pianta agli uomini. L’angelica si raccoglie intorno ad autunno, i semi e le radici vengono fatti essiccare prima del consumo, mentre le foglie si consumano anche fresche. L’angelica si contraddistingue per le sue proprietà antinfiammatorie, antisettiche, espettoranti, antispasmodiche, energizzanti e toniche. Ad uso interno, l’angelica viene impiegata per far fronte a raffreddore e influenza, per curare le gastriti, crampi addominali, gonfiori e vari problemi intestinali. Ottima come prevenzione contro i sintomi della sindrome premestruale e la menopausa. Inoltre, grazie alle sue proprietà toniche ed energizzanti, è l’ideale da consumare alla mattina prima della colazione, per darti la giusta carica durante la giornata. Ad uso esterno, l’estratto delle foglie è utile in caso di traumi, botte, contusioni e piaghe. In cucina, l’angelica viene impiegata come aromatizzante. Grazie al suo particolarissimo sapore dolce amaro, si utilizza su frutta cotta, pesce e formaggi a pasta molle. Il fusto dei rami più giovani, privato della parte esterna molto amara, viene utilizzata per insaporire confetture e marmellate o per decorare dolci. L’angelica si utilizza anche per aromatizzare liquori come il gin. A causa del suo abuso, è difficile trovarla spontanea, ti consigliamo ti rivolgerti al tuo erborista di fiducia oppure in un’azienda agricola ben fornita.

    Ingredienti: per 1lt di acqua

    50gr di semi di angelica

    miele o zucchero di canna integrale per dolcificare

    Preparazione

    1. Fai bollire i semi in acqua per 15min.

    2. Lascia in infusione per circa 10min. poi filtra la bevanda.

    3. Consumane una tazza prima dei pasti pricnipali.