Tisana brucia grassi: la ricetta fai da te per farla in casa

In questo articolo vi proponiamo la ricetta per realizzare una tisana brucia grassi fai da te, acquistando le erbe sfuse in erboristeria invece che accontentarsi delle solite bustine già preparate.

da , il

    Di erbe e spezie che aiutano a perdere peso e rimettersi o rimanere in forma ne esistono di diverse. In questo articolo vi proponiamo la ricetta per realizzare una tisana brucia grassi fai da te, acquistando le erbe sfuse in erboristeria invece che accontentarsi delle solite bustine già preparate, dove spesso non sappiamo esattamente cosa c’è dentro. Per avere un risultato a 360°, è bene abbinare la tisana brucia grassi ad una dieta bilanciata e una corretta attività fisica. La ricetta che proponiamo in questo articolo è a base di tiglio, cicoria, malva e rabarbaro.

    Tiglio

    Il tiglio è un albero che può arrivare fino a 30 metri di altezza. Del tiglio vengono utilizzati le foglie, i fiori e la corteccia.

    Il tiglio vanta diverse proprietà tra le quali digestive, diuretiche e rilassanti.

    Ad uso interno, una tisana a base di tiglio attenua l’emicrania e la tensione nervosa, facilita l’espulsione dei liquidi contrastando la ritenzione idrica e prevenendo la formazione della tanto odiata cellulite. Inoltre una tisana di tiglio dopo mangiato facilita la digestione.

    Ma il tiglio esercita un’azione benefica anche all’esterno: un microclisma a base di infuso di corteccia di tiglio aiuta a risolvere problemi di diarrea e infezioni intestinali. Aggiungere dei fiori di tiglio essiccati nell’acqua calda della vasca da bagno, assicura un bagno rilassante e distensivo, perfetto per chi soffre di insonnia.

    Cicoria

    La cicoria è un’erba officinale che si trova anche in maniera spontanea in prati e parchi, durante tutto l’anno.

    La cicoria ha forti proprietà depurative, diuretiche, lassative e toniche.

    Ad uso interno, un infuso di cicoria è perfetto per depurare l’organismo in quanto favorisce l’espulsione di scorie e tossine, inoltre agisce come un leggero lassativo, stimola le funzioni dell’intestino, del fegato e dei reni con effetto detossinante.

    Mentre ad uso esterno, la cicoria aggiunta durante un bagno caldo, tonifica e ridona luminosità alla pelle spenta.

    Malva

    La malva, bellissima pianta officinale caratterizzata da piccoli fiori viola, ha caratteristiche calmanti, emollienti e lassative.

    Ad uso interno la malva stimola il lavoro dell’intestino facilitando la digestione e agisce da blando lassativo contrastando i problemi di stitichezza e costipazione.

    Ad uso esterno, la malva aggiunta all’acqua calda della vasca da bagno rende il bagno idratante e distensivo, perfetto come recupero dopo un’intensa attività fisica.

    Rabarbaro

    Il rabarbaro è una pianta perenne della quale si utilizza solo il rizoma.

    Il rabarbaro vanta proprietà astringenti, lassative e digestive.

    Ad uso interno, l’infuso di rabarbaro viene impiegato per curare la stipsi e regolarizzare le funzionalità del fegato. Il rabarbaro viene utilizzato anche per aromatizzare frutta e marmellate e creare degli ottimi liquori fortemente digestivi.

    La ricetta

    Calorie per porz.

    n.q.

    Ingredienti

    per 1 litro

    20gr di tiglio

    20gr di cicoria

    15gr di malva

    15gr di rabarbaro

    stevia o miele per dolcificare facoltativa

    Preparazione

    1. In un pentolino porta ad ebollizione l’acqua.

    2. Poni la mistura di erbe essiccate in un colino da tè e immergi nell’acqua bollente spenta.

    3. Lascia riposare l’infuso per circa 10 minuti.

    4. Versa l’infuso in una tazza da tè.

    5. Consuma la tua tisana all’occasione oppure consumane una tazza di prima mattina a stomaco vuoto per una settimana, se stai seguendo una dieta dimagrante. Confrontanti sempre con il tuo medico curante prima della terapia.