Tisana all’equiseto: benefici, proprietà e preparazione

Tisana all’equiseto: benefici, proprietà e preparazione
da in Tisane
Ultimo aggiornamento:

    equiseto tisana

    La tisana all’equiseto è un rimedio naturale per diverse problematiche, in questo articolo spieghiamo i benefici, le proprietà e la preparazione di questa tisana. L’equiseto è una pianta officinale molto diffusa e molto conosciuta.

    L’equiseto, conosciuto anche come “coda cavallina” è un’erba officinale che conta 12 specie diverse.
    Ha un fusto spesso e rigido di colore verde intenso acerbo e con note rosse maturo, e foglie che ricordano vagamente quelle del pino, ma molto più lunghe.
    L’equiseto è una pianta spontanea e si trova in molti giardini e boschi anche cittadini.
    Il fusto è l’unica parte utilizzabile dell’equiseto, dopo averlo fatto essiccare al sole oppure in forno a temperatura molto bassa.
    L’equiseto ha proprietà antinfiammatorie, astringenti, cicatrizzanti, diuretiche, emostatiche e rimineralizzanti.
    E’ ricco di silicio, calcio e potassio, sostanze fondamentali per il buon funzionamento delle ghiandole surrenali, pancreas, milza, reni, polmoni, cuore, arterie ed ossa.
    L’equiseto è particolarmente consigliato a chi svolge un’intensa attività fisica e nello sportivo che soffre di problemi articolari e ai tendini, per favorire la guarigione di fratture e in caso di stanchezza, per gli adolescenti durante l’accrescimento osseo e in generale per prevenire osteoporosi, artrosi e artriti.

    Inoltre, la polvere di equiseto protegge le unghie e i capelli e previene la carie.
    Ad suo esterno l’equiseto, sotto forma di decotto freddo, blocca le emorragie al naso e disinfetta il cavo orale.
    Attenzione: i fusti raccolti in primavera sono acerbi e possono risultare tossici. L’equiseto si raccoglie nel mese di giugno, quando i fusti hanno assunto una colorazione rossastra.

    Ingredienti: per 1 tazza

    1 cucchiaino di equiseto essiccato


    acqua

    Preparazione

    1. Fate bollire l’acqua in un pentolino, versate l’erba essiccata e lasciate riposare 10 minuti.


    2. Filtrate l’infuso prima di consumarlo.


    3. Dolcificate con dolcificanti naturali a piacere.

    382

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Tisane
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI