Tinte naturali per i capelli: quali sono e come funzionano

Tinte naturali per i capelli: quali sono e come funzionano

Tinte naturali per capelli: quali sono e come funzionano

da in Capelli, Estetica e Trattamenti
Ultimo aggiornamento:

    Hennè capelli

    Quali sono e come funzionano le tinte naturali? Oggi i metodi per cambiare colore ai propri capelli, coprendo quelli bianchi o semplicemente cambiando look sono diversi. Però, spesso, si tratta di colorazioni aggressive, piene di ingredienti chimici. Le tinture naturali, invece, essendo senza ammoniaca, salvaguardano il capello ricorrendo a piante o infuso di erbe, pur necessitando di tempi di applicazioni più elevati. Quando si parla di colore naturale, generalmente si utilizza il termine henné. Ma esso comprende varie piante, come la Lawsonia inermis che regala un rosso naturale, l’Indigofera tinctoria che scurisce i capelli, la Cassia oboovata che viene usata come base in molte altre colorazioni vegetali.

    Vantaggi e svantaggi

    Le tinte naturali possono essere fatte in casa, ma richiedo un minimo di manualità. Per ottimizzare i risultati si deve saper valutare la qualità delle erbe, tenendo presente che l’effetto colorante è cumulativo: se la tintura viene applicata spesso, il colore sarà più evidente. Le colorazioni naturali, inoltre, non permettono alle persone castane di ottenere capelli biondi, perché non c’è decolorazione che non si otterrebbe senza agenti chimici. L’henné biondo, infatti, è solo una polvere di henné neutra alla quale viene aggiunta una miscela di erbe in grado di schiarire i capelli, senza intaccare la loro base naturale.

    Ma le tinte naturali sono un toccasa per i capelli: non danneggiano la struttura e li proteggono dallo smog, limitando il rischio di allergie. Aiutano a riequilibrare lo stato naturale della cute, donando riflessi naturali.

    E oggi vengono largamente utilizzate anche dagli uomini che preferiscono optare per colorazioni tono su tono ad olio su base cenere per coprire i capelli grigi o bianchi, piuttosto che ricorrere a colorazioni più intense che risulterebbero innaturali.

    Tinte naturali in gravidanza
    In gravidanza è sconsigliabile utilizzare qualsiasi prodotto chimico. La colorazione e la decolorazione del capello sono procedimenti che riguardano il fusto, ossia la parte del capello che emerge dal cuoio capelluto, per cui le sostanze impiegate possono penetrare nell’organismo, anche se in minima parte. Non sono stati accertati rischi effettivi e prove reali di pericoli per la salute di mamma e bambino causati da tinture a base vegetale o l’henné, Essi, quindi, possono essere utilizzati perché sono coloranti naturali, non tossici e privi di ammoniaca.

    515

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CapelliEstetica e Trattamenti
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI