Terapie: più efficaci in base all’ambiente

Terapie: più efficaci in base all’ambiente

Una recente ricerca che la predisposizione degli arredi di un ambiente medico fa in modo che le cure risultino più efficaci grazie ad un maggiore coinvolgimento

da in Farmaci, Mente, Primo Piano, Psicologia, Ricerca Medica, Terapie
Ultimo aggiornamento:

    medici

    Le terapie risultano sicuramente più efficaci se si riesce a stabilire un rapporto di fiducia tra medici e pazienti. Ma un’interazione valida è data da molti fattori, fra i quali si è scoperto che un’influenza importante è dovuta ad un’adeguata predisposizione dell’ambiente in cui il medico si trova ad operare e a rapportarsi al paziente. E’ questo il tema che è stato trattato nell’ambito di uno studio portato avanti dalla Mayo Clinic di Cleveland.

    Esistono tecniche specifiche, che si occupano di studiare come la mente può essere influenzata dall’arredamento e dalla disposizione degli elementi di arredo, soprattutto in un ambiente così delicato, come è quello in cui gli individui si recano, per trovare un rimedio alle loro sofferenze. In effetti la nostra mente è aperta a diverse influenze che provengono dalle caratteristiche dell’ambiente in cui ci muoviamo.

    I ricercatori hanno preso in esame 63 situazioni-tipo, nelle quali si esplica il rapporto tra medici e pazienti, allo scopo di comprendere in maniera specifica come l’arredamento potesse condizionare il buon esito di una terapia. I contesti analizzati sono stati di due generi. Il primo era un ambiente tradizionale, in cui medico e paziente stavano seduti uno di fronte all’altro.

    Il secondo presentava una disposizione degli arredi più a misura di paziente.

    Era stata infatti predisposta una scrivania circolare, che consentiva al medico e al paziente di avere un rapporto più diretto e senza barriere e distanziamenti mentali. Le cure in quest’ultimo caso risultavano più efficaci, visto che i pazienti avevano modo di sperimentare un maggiore coinvolgimento nel trattamento a loro riservato da parte del medico.

    Immagine tratta da: romamed-studiomedico.com

    335

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN FarmaciMentePrimo PianoPsicologiaRicerca MedicaTerapie
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI