Terapie alternative: gli elettrocristalli

Terapie alternative: gli elettrocristalli

La elettrocristallo terapia è una terapia che mescola la tradizione medica indiana, con la tradizione della cristalloterapia, con la cultura dell'elettromagnetismo e della stimolazione magnetica, da questo mix di culture nasce una terapia adatta a uomini e animali, che legge i disturbi e fa delle puntuali diagnosi effettive con terapia magnetica di stimolazione

da in Benessere, Primo Piano, Terapie Alternative
Ultimo aggiornamento:

    Elettrocristalli

    Harry Oldfield e i suoi cristalli hanno ormai fatto il giro del mondo, da quando nel 2006 ha ricevuto il premio per la Innovazione per la sua ricerca da parte della “The International Society for the Study of Subtle Energies and Energy Medicine”. La sua terapia ora aiuta la medicina tradizionale con tecniche alternative per la cura di parecchi disturbi. Vediamo insieme di che cosa si tratta precisamente e come funziona questo metodo terapeutico.

    Inventore di una tecnica terapeutica che si basa sulla energia fisica ed emotiva per la cura attraverso le energie dei cristalli, che assomiglia ma non coincide con la classica cristalloterapia di cui spesso si sente parlare.

    Era un insegnante di scienze, che un giorno decise di mettersi a studiare le energie distribuite dai cristalli attraverso i campi elettromagnetici, studiandone principalmente le onde emesse e leggendole con delle apparecchiature tecnologiche e con dei microscopi.

    Il metodo terapeutico degli Elettro Cristalli non è invasivo, permette cioè di affrontare delle terapie semplicemente attraverso la sintonizzazione delle energie e delle vibrazioni cosmiche, con l’aiuto dei cristalli, che possono servire per favorire e incentivare questo processo di bilanciamento energetico.

    Uomini e anche creature animali, che possono avere tutto il vantaggio da questo genere di terapia, che non ha alcun effetto collaterale: a leggere le onde emesse dall’organismo è un apparecchio, che esplora il corpo per vedere dove si sviluppano i centri energetici e dove invece le energie sono bloccate, sulla scia di quando gli illuminati in India seguono, leggendo i “Chackra” che sono attivi e le aure bloccate.

    In questo modo intervenire dove persiste la sofferenza non diventa difficile: sui monitor compaiono i flussi energetici che aiutano così a fare la diagnosi del soggetto.

    Il terapeuta riesce in questo modo a lavorare con precisione dove ci sono falle energetiche.

    La medicina alternativa aiuta la medicina tradizionale, attraverso la lettura dei livelli energetici e dei “Chackra” ed ElectroCrystals si basa sull’attivazione con massaggi energetici elettromagnetici.

    Un elettrogeneratore aiuta i cristalli a vibrare l’energia, i cristalli sono posizionati laddove l’energia dell’organismo è ferma, le frequenze possono essere aumentate o diminuite alla bisogna, l’effetto di bilanciamento è pressoché immediato.

    I punti di energia sono quelli che aiutano il corpo a trasmettere tutte le potenzialità e ad esplicare le sue funzioni appieno, se i punti di energia non funzionano compaiono i sintomi, che possono essere dolori, malessere, ma anche arrivare a colpire interi apparati, colpendo ad esempio la digestione, la respirazione, l’apparato sessuale.

    Le immagini sono tratte dal sito internet di Harry Oldfield

    522

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BenesserePrimo PianoTerapie Alternative
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI