Tensione: alleviarla al lavoro con l’umorismo

Tensione: alleviarla al lavoro con l’umorismo

L'umorismo sul posto di lavoro aiuta a smorzare la tensione e a gestire i conflitti

da in Benessere, Mente, Psicologia, Ricerca Medica
Ultimo aggiornamento:

    tensione

    Sul posto di lavoro a volte la tensione prende il sopravvento e non è facile smorzarla. Per il risolvere il problema basta mettere in atto un po’ di umorismo. Questo si rivela un rimedio essenziale della mente contro i conflitti e contro le possibili questioni che possono nascere tra colleghi. Ma non solo, ridere in ufficio si rivela importante anche per mettere in risalto l’immagine del capo.

    E’ questo tutto ciò che è riuscita a dimostrare una ricerca condotta da Marco Sampietro della Scuola di direzione aziendale dell’Università Bocconi. L’indagine è stata in grado di mettere in evidenza che l’umorismo sul posto di lavoro è un vero e proprio toccasana per risollevare il morale dell’intero gruppo di lavoratori, spinge ad essere più uniti e a lavorare meglio, per raggiungere anche obiettivi importanti. L’umorismo e l’ironia si presentano come due elementi importanti, in grado di fare leva sulla motivazione dei lavoratori.

    Se ad essere al centro delle battute c’è il capo, questo non è un motivo di preoccupazione, perchè, al contrario di quanto si possa pensare, il potere dei superiori non viene messo in discussione, ma trova anzi dei motivi per riaffermarsi e rafforzarsi. Naturalmente, avvertano i ricercatori che hanno portato avanti lo studio, l’umorismo va applicato con la giusta misura.

    Quando si devono prendere decisioni importanti e delicate, è meglio infatti adottare un atteggiamento serio, perché in questo caso l’ironia non farebbe bene all’azienda.

    Da sfruttare invece per le altre occasioni, l’umorismo serve a gestire i conflitti in ambito lavorativo. Gli Italiani in particolare sembrerebbero essere più portati per le battute a tema sessuale o religioso.

    Immagine tratta da: mediamente.8legs.net

    325

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BenessereMentePsicologiaRicerca Medica
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI