Tenosinovite: cause, sintomi e cure

Tenosinovite: cause, sintomi e cure

La tenosinovite è l’infiammazione della guaina che ricopre il tendine

da in Infiammazioni, sistema-muscolare
Ultimo aggiornamento:

    tenosinovite cause sintomi cure

    La tenosinovite è un’infiammazione che interessa la struttura che riveste il tendine. Questa parte anatomica, chiamata guaina sinoviale, ha il compito di ridurre l’attrito che si produce in seguito allo sfregamento. I sintomi più evidenti sono rappresentati dal dolore, dalla difficoltà di movimento e dalla produzione di un liquido, che può determinare dei gonfiori. Le cause che possono determinare l’insorgenza della patologia sono costituite dai traumi, dalle malattie reumatiche o dalle infezioni. Le parti corporee che maggiormente possono essere interessate dalla tenosinovite sono il piede, la spalla e il polso. Esistono vari tipi di cure.

    Le cause

    Le cause della tenosinovite sono differenti. Il tutto può essere causato da sollecitazioni anormali e frequenti, in seguito ad un uso eccessivo dei tendini. Tuttavia spesso sono i traumi a determinare l’infiammazione. Il disturbo è favorito dalla pratica di alcuni sport, come il tennis o il pattinaggio, e da condizioni lavorative, che spingono all’uso ripetuto di apparecchi manuali.

    A volte si può trattare di una conseguenza di una patologia reumatica. Altre volte il problema può essere determinato da infezioni, di cui sono responsabili dei microrganismi, che riescono a penetrare nell’organismo a causa di ferite. Di solito ad essere responsabili di questo tipo di infezioni sono i batteri streptococchi.

    I sintomi

    Prendendo in considerazione i sintomi della tenosinovite, non si può trascurare il fatto che essa si manifesta con una sensazione acuta di dolore.

    Proprio quest’ultimo può essere considerato il primo segnale patologico. Contemporaneamente si ha una riduzione dei movimenti. Inoltre tende ad accumularsi del liquido sinoviale e si manifesta una tumefazione. Può capitare che si genera un attrito, il quale viene avvertito dal medico durante la visita.

    Le cure

    Le cure per la tenosinovite, nel caso la causa sia infettiva, non possono fare a meno degli antibiotici. In genere la terapia ha degli obiettivi principali: alleviare il dolore, ridurre l’infiammazione e riportare alla funzionalità articolare. Fondamentale è il riposo, durante il quale il paziente può applicare degli impacchi freddi sull’area colpita. Il medico può prescrivere degli antinfiammatori non steroidei e degli analgesici.

    I casi più gravi prevedono l’uso di infiltrazioni di cortisone, anche con trattamenti ogni 2 o 3 settimane per più mesi. Non si può prescindere dalla fisioterapia, che si esplica come una vera e propria terapia rieducativa, mediante appositi esercizi. Questi ultimi vengono praticati progressivamente, man mano che il paziente comincia a recuperare. Se queste terapie non funzionano, potrebbe essere necessario ricorrere all’intervento chirurgico. A volte si pratica un intervento di artroscopia, per rimuovere gli eventuali depositi di calcio.

    528

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Infiammazionisistema-muscolare
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI