NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Tecnostress: ecco la nuova insidia per la salute dei lavoratori italiani

Tecnostress: ecco la nuova insidia per la salute dei lavoratori italiani

Un nuovo libro insegna come difenderci dal tecnostress

da in Psicologia, Stanchezza, Medicina del lavoro, Rabbia
Ultimo aggiornamento:

    stress

    Vi sentite tesi, poco concentrati, inclini a reagire con scatti di rabbia? Se tra le vostre mansioni sul posto di lavoro rientra anche quella di stare ore ed ore attaccati allo schermo di un computer, allora è possibile che il vostro malessere si chiami tecnostress.

    Ritmi lavorativi sempre più veloci, aumento esponenziale del carico degli impegni giornalieri, utilizzo massiccio delle nuove tecnologie. Tutti questi fattori contribuiscono a creare un nuovo tipo di stress tra i lavoratori, con sintomi che comprendono l’affaticamento mentale, attacchi di ansia, depressione, incubi e tendenza ad assentarsi “a singhiozzo“. Negli anni Ottanta lo psicologo americano Craig Broad battezzò questo nuovo fenomeno con il nome di “tecnostress”.

    E in Italia?

    Al fenomeno non è stata data finora l’attenzione dovuta. Per questo vogliamo segnalarvi il libro “Tecnostress in azienda: Mobil Work Life Management e rischio d’impresa” del giornalista Enzo Di Frenna. Il volume è stato presentato ieri presso l’Unione del Commercio di Milano all’interno del MobilWorkLife Forum, l’evento promosso da Asseprim e organizzato da Wireless.

    Di Frenna, presidente di Netdipendenza onlus, associazione no profit per la prevenzione delle videodipendenze e sindromi correlate, ha raccolto nel suo libro i risultati di una inchiesta (la prima in Italia) realizzata su un campione di 224 operatori ICT (Information and Communications Technology). Circa l’80% degli intervistati è risultato tecnostressato a causa di una overdose di tecnologia.

    Questi lavoratori sono abituati ad utilizzare Internet, pc o video dalle 9 alle 12 ore al giorno, con effetti nocivi per quanto riguarda il loro equilibrio psicofisico. Il volume, corredato dalle testimonianze dei più importanti imprenditori italiani prova quindi a tracciare il punto di una situazione preoccupante che pone problemi a livello di organizzazione aziendale, ma anche e soprattutto sul piano del benessere dei lavoratori.

    364

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN PsicologiaStanchezzaMedicina del lavoroRabbia
    PIÙ POPOLARI