Tè alla menta: efficace anche contro il mal di testa

Tè alla menta: efficace anche contro il mal di testa

A darne notizia l’Università britannica di Newcastle che ha pubblicato il tutto sulla rivista Acta Horticulturae

da in Alimentazione, Erbe Officinali, Infarto, Mal di testa, News Salute
Ultimo aggiornamento:

    tè verde

    Il tè, senza detenere lo stesso grado di preferenza da parte dei consumatori rispetto ad altre bevande, pensiamo, ad esempio, al caffè, resta pur sempre una bevanda prescelta soprattutto per suggellare certi rituali e certi momenti della giornata soprattutto in certi Paesi come l’Inghilterra. Ed è proprio da questa Nazione che proviene uno studio particolareggiato su una varietà di tè alla menta con delle proprietà terapeutiche insite nella bevanda stessa, ad esempio quello di rivestire un ruolo nell’ opporsi al classico mal di testa al pari di quanto farebbero certi fans, ovvero, i farmaci antinfiammatori non steroidei, l’aspirina ad esempio.

    A darne notizia l’Università britannica di Newcastle che ha pubblicato il tutto sulla rivista Acta Horticulturae. Occorre ricordare che chiamata in causa nell’assicurare tali proprietà è la varietà Hyptis crenata che si coltiva in Brasile e che viene immessa anche nel tè nero, verde o di oolong. Tali caratteristiche della pianta sono date dal fatto di detenere nell’intima costituzione un’alta percentuale di flavonoidi che, sappiamo bene, detengono peculiarità che li rendono importanti nella prevenzione di certe patologie cardiovascolari ma che esplicano la loro capacità anche di prevenire forme tumorali.

    “A parte gli effetti di abbassamento del dolore fisico, questa varieta’ di te’ presenta qualità antiossidanti che aiutano il corpo a costruire difese contro il cancro alla pelle.

    Per godere delle proprieta’ benefiche e protettive per la salute e’ necessario tuttavia bere tre tazze al giorno di questo te’”, ha commentato Simon Gibbons della University of London School of Pharmacy. Inoltre, “il te’ deve decantare per almeno 5 minuti, per permettere all’acqua calda di estrarne il materiale ed i principi attivi benefici”, ha concluso.

    332

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AlimentazioneErbe OfficinaliInfartoMal di testaNews Salute
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI