NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Tbc: nuova proteina per un nuovo vaccino

Tbc: nuova proteina per un nuovo vaccino

L’arma migliore per combattere una malattia è la prevenzione: contro la tbc presto potrebbe esserci un nuovo vaccino, grazie alla scoperta di una proteina, prodotta dal battere della tbc, molto efficace

da in Malattie, News Salute, Proteine, Ricerca Medica, Tubercolosi
Ultimo aggiornamento:

    Vaccino tubercolosi, novità da una proteina

    La nuova arma contro la tbc potrebbe proprio nascondersi nella tubercolosi stessa: secondo una recente ricerca, una proteina secreta dal batterio responsabile della patologia potrebbe essere il protagonista di un vaccino efficace contro la tbc. Una proteina, identificata recentemente, che potrebbe davvero costituire un alleato prezioso per la prevenzione, attraverso il vaccino, della malattia infettiva.

    Il segreto del successo della nuova scoperta, per contrastare l’insorgenza di una delle malattie infettive più diffuse, la tubercolosi, attraverso la somministrazione di un vaccino, sarebbe tutto nascosto in una proteina, come riportato sulle pagine della rivista Proceedings of the National Academy of Sciences (PNAS), definita EspC.

    La tbc è un nemico ancora da sconfiggere: causata da un agente patogeno particolare, il Mycobacterium tuberculosis, questa patologia infettiva, secondo i dati ufficiali diffusi dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, Oms, contagia ancora milioni di persone ogni anno, provocando una percentuale da non sottovalutare di decessi.

    La terapia contro lo sviluppo della tubercolosi, lunga e a base di antibiotici, è efficace, ma non abbastanza per debellare la patologia. “Nonostante la gran parte della popolazione mondiale sia stata protetta con il vaccino tradizionale, ci sono ancora 9 milioni di nuovi casi di TBC ogni anno, abbiamo quindi urgente bisogno di un vaccino più efficace per la TBC. Abbiamo dimostrato che la EspC, che è secreta dal batterio, provoca una risposta immunitaria molto forte e che è molto specifica” ha spiegato uno degli autori della ricerca, Ajit Lalvani, dell’Imperial College di Londra.

    317

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN MalattieNews SaluteProteineRicerca MedicaTubercolosi
    PIÙ POPOLARI