Tatuaggio: togliamolo adesso con una crema

Tatuaggio: togliamolo adesso con una crema
da in Estetica e Trattamenti, Laser, News Salute, Primo Piano
Ultimo aggiornamento:

    Cancellazione tatuaggio

    Buone nuove per i pentiti del tatuaggio; fino adesso a dire no al tatuaggio erano in tanti ma, di fatto, a desistere dalla rimozione della figura impressa sulla pelle erano in troppi, scoraggiati dal fatto di dover subire lunghe ed estenuanti sedute dal dermatologo sotto la luce di un laser e, per di più, senza neanche certezze sulla riuscita dell’operazione che risultava costosa, fastidiosa ed a volte persino dolorosa.

    Ma oggi qualcosa per questi tatoo-pentiti potrebbe cambiare, da quando, come si legge sul quotidiano inglese, Daily Mail, una nuova crema il cui nome è Rejuvi, potrebbe fare il miracolo! Per applicare la crema bisogna fare ricorso ad una tecnica che inoculi il farmaco sottocute spingendo all’esterno l’inchiostro del tatuaggio fino a formare una crosta superficiale che dopo un breve lasso di tempo cade.

    Secondo gli scienziati americani che hanno condotto gli esperimenti tale metodica a base di Rejuvi potrebbe giungere persino a soppiantare il laser per l’eliminazione di un tatuaggio, costa meno, è meno doloroso il trattamento e più sbrigativo e non lascia alcun segno.

    In una prima fase si era sperimentata una tecnica abrasiva della crema che consisteva nel “grattugiare “ la pelle unta col prodotto fino a cancellare il disegno tatuato.

    Ma i risultati non erano del tutto incoraggianti fino a che non si è provato con uno speciale strumento a mo’ di pistola che “spara”, come detto, l’unguento all’interno della pelle facendo sparire il tatuaggio del tutto.

    Tuttavia non mancano le polemiche e proprio negli Stati Uniti da dove arriva la sostanza farmacologica, c’è chi ritiene che il laser sia insostituibile; chi avrà ragione?

    316

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Estetica e TrattamentiLaserNews SalutePrimo Piano
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI