NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Tatuaggi: va di moda il bianco

Tatuaggi: va di moda il bianco

Il tatuaggio bianco impazza e va di moda: fa più male del tatuaggio tradizionale e, quando si toglie, oltre a virare sul colore rosso scuro, dà il rischio di non essere del tutto cancellato, eppure le donne lo scelgono, specie a Hollywood

da in Epidermide, Estetica e trattamenti, Laser, Primo Piano, Salute Donna
Ultimo aggiornamento:

    Tatuaggio Bianco

    Fanno davvero molto male, durante l’applicazione sono doppiamente dolorosi rispetto a quelli tradizionali, l’impatto maggiore si ha al tatto piuttosto che alla vista, eppure non c’è alcun dubbio sul fatto che ormai la vera mania dell’inverno dei VIP è quella di farsi il tatuaggio permanente di inchiostro completamente bianco.

    Un vezzo, una moda, un fatto estetico, certo è che il tatuaggio bianco è molto meno invadente alla vista rispetto a quello colorato, se lo possono permettere tutti, anche le attrici che non vogliono rovinare la loro immagine “pulita” ed ecco che Hollywood si riempie di tatuate.

    Le prime due attrici a scegliere il tatuaggio bianco sono state Lindsay Lohan e Jasmine Lennard: scritte, nomi e parole, al momento meno disegni, viene eseguito con la stessa pistola per il tatuaggio normale, ma con un inchiostro che non si assorbe nella pelle.

    Il tatuaggio bianco per essere visibile deve avere un effetto rilievo superficiale, ma non può essere fatto su zone che sono troppo esposte al sole, perché il rischio è che esso arrivi ad assomigliare a una pura cicatrice (Liquida).

    Dopo l’esposizione al sole alcune zone del tatuaggio possono perdere colore e quindi avere bisogno di essere ripassate, infine i tatuaggi chiari, anche se sono del colore della pelle o rosa, non solo bianchi, sono soggetti a cambiamenti di colore: rischiano di diventare rossi o scuri, secondo un fenomeno che i tatuatori chiamano “viraggio” se si tenta di rimuoverli con il laser, ma per risolvere questo problema è sufficiente ripetere i trattamenti per cancellazione.

    Non sempre si può eliminare completamente un tatuaggio, anche se ci trattamenti è possibile, ma l’importante è essere coscienti che anche il tatuaggio bianco, quando viene rimosso al laser, richiede più sedute.

    Il laser non è una gomma: il suo compito è quello di entrare nelle cellule del colore e frammentarle con il suo raggio, in modo che diventino così ridotte da poter essere somatizzate: quindi per il risultato molto dipende da due fattori: il tipo di colore usato, la precisione e la compattezza che il tatuatore ha realizzatonel disegno.

    In genere il tatuaggio amatoriale si cancella bene e subito, mentre per quello professionale è una ardua impresa.

    430

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN EpidermideEstetica e trattamentiLaserPrimo PianoSalute Donna
    PIÙ POPOLARI