Tanoressia: cos’è, sintomi, cause e cura

Tanoressia: cos’è, sintomi, cause e cura

La tanoressia è la dipendenza dai raggi solari allo scopo di avere un’abbronzatura sempre più abbondante

da in Abbronzatura, Psicologia
Ultimo aggiornamento:

    tanoressia cos e sintomi cause cura

    Tanoressia: cos’è, quali sono i sintomi, le cause e la cura? Si tratta di una vera e propria dipendenza patologica dal sole. La malattia si caratterizza come un’ossessione per l’abbronzatura: non ci si stanca mai di abbronzarsi, si vorrebbe stare sempre sotto il sole, ci si espone senza limiti mettendo in pericolo anche la propria salute. Anche se l’abbronzatura è evidente, i soggetti colpiti da tanoressia si vorrebbero abbronzare sempre di più.

    I sintomi

    Fra i sintomi della tanoressia dobbiamo ricordare la mania ossessivo-compulsiva che porta ad essere dipendenti dai raggi solari. Ci si espone ad essi senza regole, non avendo limiti, non utilizzando filtri solari adatti a proteggere la cute. Con l’abbronzatura si deve proteggere la pelle dai rischi del sole, ma i soggetti tanoressici vogliono ad ogni costo essere abbronzati sempre di più e per questo non rispettano nemmeno gli orari più sicuri.

    Tutto ciò può portare alla comparsa di malattie dermatologiche o addirittura anche del tumore alla pelle. Non si tratta, quindi, di un’abbronzatura perfetta con la pelle sana. E’ come se si avesse una visione distorta di se stessi. Si instaura un meccanismo psicologico che è tipico anche di altre malattie, come, ad esempio, l’anoressia: ci si guarda allo specchio e, anche se si ha un’abbronzatura abbondante, non la si percepisce come tale.

    Le cause

    Nonostante ci si occupi da tempo di rintracciare le cause della tanoressia, non si è riusciti a trovare dei fattori di rischio ben definiti. Ci sono più elementi che concorrono a far cadere nella malattia. Di certo alla base c’è un’insicurezza nei confronti di se stessi che porta ad essere fragili e bisognosi di conferme e di attenzioni da parte degli altri.

    Ci sarebbe, quindi, alla base un disagio psicologico.

    Tuttavia la ricerca scientifica è riuscita ad individuare anche la carenza di alcuni mediatori chimici, soprattutto la serotonina e la dopamina, che riescono a darci una sensazione di benessere. In generale, in tutti i disturbi ossessivo-compulsivi, esiste nel cervello un’alterazione nel rilascio di questi neurotrasmettitori. E’ anche possibile che nel cervello dei malati di tanoressia l’esposizione solare riesca ad attivare il circuito del piacere, sopperendo alla mancanza di un adeguato livello di serotonina e dopamina.

    La cura

    La cura per la tanoressia si può basare sull’utilizzo di alcuni farmaci, soprattutto gli antidepressivi e i farmaci serotoninergici in generale. Tuttavia bisogna specificare che l’approccio fondamentale è quello basato sulla psicoterapia. Non è detto che la terapia riesca a risolvere il problema in profondità, però il trattamento psicoterapeutico è importante, soprattutto per lavorare sulle cause psicologiche che potrebbero stare alla base della malattia. Il soggetto viene aiutato dal terapeuta a prendere consapevolezza del disturbo e a rintracciarne i motivi, spesso anche inconsci, che potrebbero stare alla base del problema. La psicoterapia è indicata anche per risolvere le proprie insicurezze e sperimentare un approccio più fiducioso nei confronti di se stessi e degli altri.

    606

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AbbronzaturaPsicologia
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI