Su le braccia: il nuovo trend della chirurgia estetica

Su le braccia: il nuovo trend della chirurgia estetica

Il rimodellamento delle braccia riduce il classico deposito di grasso che crea quell'effetto fastidioso di braccio molle

da in Braccio, Chirurgia estetica, Estetica e Trattamenti, News Salute
Ultimo aggiornamento:

    lifting delle braccia

    Il lifting delle braccia piace sempre di più. Nel 2015, rispetto all’anno precedente, l’intervento è cresciuto del 6%, ma soprattutto è da capogiro (+4959%) l’incremento registrato nel periodo compreso tra il 2000 e il 2015. Sono i dati in arrivo dall’American Society of Plastic Surgeons ASPS, che ha da poco diramato i numeri 2015 della chirurgia plastica negli States. E, non ci sono dubbi, l’intervento con la crescita maggiore nel medio periodo è proprio lui: il lifting delle braccia, che permette di ridare tono e compattezza ai tessuti degli arti superiori, eliminando eccessi di cute e tremolii così frequenti a una certa età (e dopo un dimagrimento ancora di più).

    L’intervento riscuote lo stesso successo in Italia?
    In Italia, la premessa è d’obbligo, non ci sono dati statistici ugualmente affidabili e attendibili. “Ma tradizionalmente il mercato americano anticipa il nostro”, fa notare Giorgio De Santis, presidente della Società Italiana di Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica SICPRE, gemellata italiana dell’ASPS. Quindi la risposta potrebbe essere sì, seppur con un importante distinguo: si tratta comunque di numeri moto bassi, seppure in un mercato grande come quello degli Stati Uniti. Nel 2015, infatti, sono stati eseguiti 17 mila lifting delle braccia, mentre nello stesso anno l’intervento più eseguito, la mastoplastica additiva, ha raggiunto quota 279 mila.

    Il lifting delle braccia si può fare in due versioni, mini o completo.

    Nel primo caso, indicato solo per i cedimenti molto modesti, la cicatrice è nascosta dentro l’ascella, mentre nel secondo si sviluppa nella parte del braccio che rimane solitamente “in ombra”. Nonostante questo, poiché si tratta di una cicatrice piuttosto estesa, bisogna mettere in conto che è difficile da mascherare e pertanto vale la pena di sottoporsi all’intervento solo quando i cedimenti sono notevoli e la motivazione ad eliminarli è molto forte.

    Braccia a parte, quali sono i trend della bellezza anticipati dagli States?
    Sicuramente la maggiore attenzione dedicata al lato B e alla pancia. Rispetto al 2014, nel 2015 l’impianto di protesi nei glutei è cresciuto del 36%, mentre l’aumento del volume ricorrendo al grasso del paziente stesso è aumentato del 28%. Ancora, il lifting del glutei ha registrato un +36%. Grazie ai numeri raggiunti nel 2015, infine, l’addominoplastica è entrata per la prima volta nella top 5 degli interventi di chirurgia estetica a stelle e strisce. Le ragioni del successo? Il desiderio di essere “in forma” anche quando non si è più giovanissimi e anche dopo una o più gravidanze.

    459

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BraccioChirurgia esteticaEstetica e TrattamentiNews Salute
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI