Stretching per le gambe: i migliori esercizi di allungamento

Lo stretching per le gambe può essere effettuato con i migliori esercizi di allungamento, da eseguire per ridurre le tensioni muscolari.

da , il

    Lo stretching per le gambe, con i migliori esercizi di allungamento, è importante per il nostro corpo, perché permette di ridurre le tensioni muscolari, soprattutto se le nostre gambe sono affaticate per i tanti impegni della vita quotidiana. Per questo motivo gli esercizi di stretching per le gambe sono utili se si è in presenza di gambe pesanti o stanche. Solo con l’allenamento giusto possiamo mantenere sani i muscoli delle cosce e, specialmente dopo l’attività fisica, è utile effettuare degli esercizi di stretching, per rilassare i muscoli ed allontanare il rischio di strappi o di contratture. Vediamo quali mosse eseguire per mantenere in salute le gambe.

    1. Bicipiti femorali

    Mettiti seduto mantenendo una gamba distesa. Piega l’altra gamba e appoggia la pianta del piede sul ginocchio opposto. Lentamente piega il busto in avanti e cerca di raggiungere con le dita la punta del piede. Quando avrai raggiunto la distensione massima, mantieni questa posizione per 30 secondi, poi torna alla posizione di partenza.

    2. Adduttori

    Mettiti in piedi con le gambe divaricate e mantieni un piede più avanti dell’altro. Fletti il busto e piega la gamba in avanti, per appoggiare le mani a terra. Mantieni l’altra gamba distesa con la pianta del piede appoggiata al pavimento. Resta in questa posizione per 30 secondi e poi torna alla posizione di partenza.

    3. Polpacci

    Mettiti in piedi davanti ad una parete. Fletti una gamba e mantieni distesa l’altra all’indietro, tenendo il piede appoggiato a terra. Piega il busto in avanti e appoggia le mani alla parete. Mantieni questa posizione per 30 secondi e successivamente ripeti con l’altra gamba. Ricorda che il piede deve essere ben appoggiato al pavimento.

    4. Muscoli posteriori della coscia

    La posizione di partenza è in piedi, con le braccia distese lungo i fianchi. Piega a poco a poco il busto in avanti e raggiungi il pavimento, toccandolo con le dita. Quando avrai raggiunto l’allungamento massimo dei muscoli posteriori della coscia devi rimanere in questa posizione per 30 secondi. A questo punto puoi risalire e tornare alla posizione di partenza. Esegui questa posizione lentamente e ricorda che durante l’esecuzione dell’esercizio non devi assolutamente piegare le gambe.

    5. Quadricipiti

    Inizia questo esercizio mettendoti in piedi con le braccia distese lungo i fianchi. Fletti una gamba, prendi con la mano il piede e avvicinalo al gluteo, in modo da provocare un allungamento del quadricipite. Il ginocchio deve essere puntato verso il pavimento. L’altro braccio, per mantenere una posizione corretta, può essere allargato verso l’esterno. Rimani in questa posizione per 30 secondi e poi ripeti l’esercizio con l’altra gamba.