Stress: quello dei piloti dell’Alitalia mette a rischio la sicurezza dei voli?

Stress: quello dei piloti dell’Alitalia mette a rischio la sicurezza dei voli?
da in News Salute, Psicologia, Stress

    Aereo Alitalia

    Mai come in questi ultimi giorni si è parlato così a lungo di Alitalia e della lunga ed estenuante trattativa fra governo, parti sociali, lavoratori circa l’acquisto della Compagnia aerea da parte di una cordata italiana. Anche solo per questo motivo, tornare a trattare l’annoso problema sarebbe fuori luogo, ma se accenniamo, anche solo sfiorandolo l’argomento è solo per inquadrarlo all’interno di un aspetto medico che ha rappresentato fonte di apprensioni da parte delle persone, viaggiatori e non, della Compagnia di aeromobili.

    Insomma, l’interrogativo è angosciante; è vero o non è vero, che lo stress cui sono stati sottoposti e continuano ad essere esposti i piloti italiani avrebbe dei riverberi sulle loro performance professionali al punto da rappresentare esso stesso un pericolo per i viaggi in aereo? Insomma, fra le tante motivazioni affinché si addivenga ad un accordo nelle trattative potrebbe esserci anche l’esigenza di un ritorno alla normalità e all’alta affidabilità che fino ad oggi ha caratterizzato i viaggi in aereo, soprattutto italiani, anche solo per liberare i piloti dalle eccessive preoccupazioni a tutto vantaggio dei viaggiatori?

    “ Per nulla “, afferma Massimo Di Giannantonio, docente di psichiatria all’università Gabriele D’Annunzio di Chieti che dichiara che “Non possiamo pensare che i piloti di aerei siano dei bambini viziati. Sono adulti che sanno benissimo che la situazione emotiva non deve prevalere sugli aspetti reali. Altrimenti – spiega l’esperto, basterebbe un problema personale di un singolo pilota, ad esempio una separazione sentimentale o un crack finanziario, a mettere in pericolo tutti noi”.

    Tutto ciò senza neanche considerare che non esiste categoria di lavoratori più controllati dei piloti di aerei e dunque, mai come questi operatori corrono meno di tutti il rischio di incappare in stress che potrebbe mettere a rischio la vita dei passeggeri. “L’allarme lanciato dal presidente dell’Anpac rischia però di procurare panico tra i passeggeri.

    “Nei cittadini – conclude lo psichiatra – può aumentare il livello di confusione e disorientamento. Viene meno una delle garanzie più importanti della società moderna ed evoluta: la libertà di muoversi e spostarsi in posti lontani”.

    379

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN News SalutePsicologiaStress
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI