NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Stress e depressione dipenderebbero dalla particolare attività di una proteina

Stress e depressione dipenderebbero dalla particolare attività di una proteina

Uno studio condotto dal Molecular Cell Biology Department del Weizmann Institute of Science ha portato alla scoperta di una proteina che regola il meccanismo ormonale alla base dello stress, della depressione e della schizofrenia

da in Cervello, Depressione, News Salute, Proteine, Schizofrenia, Stress
Ultimo aggiornamento:

    stress depressione proteina

    Patologie come stress, schizofrenia, e depressione, secondo un recente studio, dipenderebbero da un meccanismo molto particolare di una specifica proteina. Quest’ultima risiederebbe nel cervello, precisamente nell’ipotalamo, e accenderebbe e spegnerebbe “l’interruttore” per il rilascio ormonale. L’ormone, in questione, che entrerebbe in gioco quando ci troviamo in una situazione di pericolo è il cortisolo prodotto e immagazzinato proprio dall’ipotalamo.

    La scoperta di questa proteina che accenderebbe e spegnerebbe gli ormoni è il risultato di uno studio condotto dai ricercatori del Molecular Cell Biology Department del Weizmann Institute of Science. Per ora la ricerca è stata condotta sui pesci zebra e sui topi, nei quali è stata scoperta questa proteina, chiamata Otp, che ha due meccanismi importanti: attiva i geni che codificano l’ormone di liberazione della corticotropina (che produce il cortisolo) e regola la produzione di recettori (o meglio due varianti di uno stesso recettore Pac1) sui neuroni che si comportano come un interruttore ormonale. La parte più corta di questo recettore inoltra il segnale della produzione dell’ormone mentre quella più lunga lo spegne. In una situazione di pericolo si avvia questo meccanismo nel quale dopo una catena di reazioni biochimiche si ha il rilascio di cortisolo dalle ghiandole surrenali, provocando la sensazione di stress e lo stato d’animo presente in altre patologie come la depressione e la schizofrenia.


    Una volta che la situazione di pericolo passa allora si attiva il meccanismo di blocco del segnale di produzione ormonale. Ricordiamo che per ora la scoperta riguarda il modello animale, in futuro si condurranno ulteriori studi per verificare se questi meccanismi sono presenti anche nell’uomo. Se questo fosse vero sarebbe molto importante per capire e poter trattare queste patologie così diffuse, soprattutto, negli ultimi anni per vari motivi.

    360

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CervelloDepressioneNews SaluteProteineSchizofreniaStress
    PIÙ POPOLARI