Stress da rientro: un aiuto dagli omega 3

Rientrare dalle vacanze non è certo cosa facile

da , il

    Omega 3

    Rientrare dalle vacanze non è certo cosa facile. Lo stress da rientro non è affatto una leggenda ma una realtà bella e buona. Un italiano su dieci, dice l’Istat, ne soffre non appena mette piede in città. I sintomi? Dolori muscolari, leggera depressione, mal di testa, insonnia. Ma esistono dei rimedi per combatterli.

    Buonsenso, certo, ma a volte non basta. Per riprendersi velocemente dallo stress da rientro occorre continuare a tenersi in forma facendo movimento e dedicando momenti a se stessi durante la settimana, esattamente come si faceva in vacanza. E’ bene, inoltre, cercare di affrontare le difficoltà lavorative con fermezza e serenità.

    Naturalmente un ottimo aiuto arriva anche dalla tavola. ‘Una sana alimentazione ricca di acidi grassi omega 3 puo’ aiutare a combattere lo stress dall’interno del nostro organismo, infatti, - dichiara la Dott.ssa Caterina Vignoli – gli omega 3 aumentano le difese immunitarie e favoriscono la vitalita’ del sistema nervoso centrale, esercitando cosi’ una funzione antidepressiva, che si manifesta in una maggiore lucidita’ mentale, un miglioramento dell’umore, una migliore concentrazione e un aumento dell’energia psico-fisica’.

    Il quantitativo di omega 3 necessario al benessere del proprio organismo è contenuto nel pesce che va consumato almeno 2-3 volte alla settimana. Il nutrizionista Andrea Poli sostiene che, secondo una recente ricerca, solo i pesci grassi riescono ad aumentare in modo significativo la concentrazione di omega 3 nel sangue e spiega che: ‘Una porzione di salmone fresco da 150 g apporta in media circa 2,5 g di omega 3 (Mozaffarian D e Rimm EB, 2006)[3]: ben piu’ quindi dei 500 milligrammi indicati dalle linee guida internazionali come razione giornaliera ottimale necessaria per garantire una condizione di benessere.’

    Via libera al pesce in tavola, quindi