NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Stress: ci fa conoscere ed innamorare della persona sbagliata

Stress: ci fa conoscere ed innamorare della persona sbagliata

La ragione secondo cui ci si innamora di una persona piuttosto che di un’altra, ce la spiegano ricercatori dell’Università di Trier in Germania che annettono al nostro umore momentaneo la capacità di scelta e di discernimento che facciamo fra un potenziale partner o un altro

da in Ansia, News Salute, Psicologia, Stress
Ultimo aggiornamento:

    innamoramento

    Pensate di scegliere il vostro partner sempre allo stesso modo? Credete sia vera la storia che ci si innamori di quella persona opposta al nostro modo di pensare o credete ci si possa innamorare solo del nostro specchio dell’anima? Tutta fantasia dei poeti, la ragione è ben altra…

    La ragione secondo cui ci si innamora di una persona piuttosto che di un’altra, ce la spiegano ricercatori dell’Università di Trier in Germania che annettono al nostro umore momentaneo la capacità di scelta e di discernimento che facciamo fra un potenziale partner o un altro.

    Il risultato è che se siamo rilassati dentro cerchiamo una persona quanto più simile a noi, se siamo stressati o ansiosi la scelta ricade su persone diametralmente opposte alla nostro modo di vedere e di sentire e dunque la preferenza va a quelle persone che, chissà, difficilmente avremmo scelto in altro momento della vita.

    Suggestivo l’esperimento condotto dai ricercatori tedeschi, ovvero, hanno mostrato ad un gruppo di giovani una serie di immagini di nudi femminili. In alcuni casi le immagini sono state modificate in modo da rendere il volto più somigliante a quello del soggetto che la guardava.


    Dividendo il gruppo di studio in due diversi fronti, il primo stressato, l’altro meno, si è verificato che gli “stressati” hanno scelto donne del tutto dissimili al loro modo di essere e di apparire, i “tranquilli” invece hanno scelto partner con affinità con le loro. Ne consegue che se vogliamo metterci alla ricerca della nostra anima gemella, faremmo meglio ad iniziare la “caccia” in un periodo sereno della nostra vita, se non vorremo pentirci della scelta per lungo tempo. Secondo Hartmut Schachinger, che ha preso parte allo studio,“i cambiamenti di gusto avrebbero una spiegazione evoluzionista, secondo la quale gli esseri umani sarebbero meno esigenti quando si tratta di scegliere un partner in tempi duri”.

    347

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AnsiaNews SalutePsicologiaStress
    PIÙ POPOLARI