Stanchezza primaverile: rimedi naturali e integratori

Contro la stanchezza primaverile possiamo ricorrere a dei rimedi naturali, che consistono nel curare l’alimentazione e nel bere delle tisane depurative

da , il

    stanchezza primaverile rimedi naturali integratori

    La stanchezza primaverile può essere davvero fastidiosa. Con il cambio di stagione il nostro organismo si trova ad avere a che fare con una maggiore quantità di luce. Cambiano spesso anche i nostri ritmi e il corpo e la mente fanno fatica ad adattarsi. Ecco che ci sentiamo fiacchi, privi di energia, stressati, abbiamo un leggero, ma continuo, mal di testa e non abbiamo voglia di fare nulla. Più che altro capita di dover contrastare una sensazione di sonnolenza predominante. Come fare? Esistono delle soluzioni da tenere in considerazione: si tratta di fare ricorso ai rimedi naturali e agli integratori. Vediamo qualche consiglio a questo proposito.

    I rimedi naturali

    I rimedi naturali contro la stanchezza primaverile sono molti. Per prima cosa è essenziale curare l’alimentazione: è molto importante evitare alcuni cibi in particolare, come la carne rossa, i latticini e gli alcolici. Possibilmente è meglio lasciare da parte anche quelli che contengono il glutine. Ampio spazio, invece, dovrebbe essere dato alla frutta e alla verdura fresca di stagione. In particolare le verdure a foglia verde fanno bene al fegato e lo disintossicano. Lo stesso discorso vale per due o tre tisane al giorno a base di ortica, tarassaco, bardana e gramigna. Non dimentichiamo di bere molta acqua, perché in questo modo l’organismo, attraverso una buona idratazione, riesce ad eliminare le tossine.

    Ci sono poi alcuni cibi energizzanti per eccellenza, come ad esempio le fragole, le banane, gli spinaci, i mirtilli e i pomodori: contengono sali minerali, vitamine, antiossidanti e ferro. Molto utili possono essere anche i fiori di Bach, specialmente se la spossatezza è più mentale che fisica. Per aiutare il nostro organismo a depurarsi, possiamo ricorrere anche a preparati a base di foglie di betulla. Dovremmo avere cura di portare avanti una dieta disintossicante, accompagnata dal movimento, attraverso passeggiate, anche in bici, ed escursioni in mezzo alla natura. Per alleviare la rinite allergica stagionale, spesso associata a questi cambi di stagione, possiamo utilizzare estratti di mela cotogna e limone.

    Gli integratori

    Gli integratori contro la stanchezza primaverile possono essere utili. In realtà, prima di affidarci al fai da te, dovremmo sempre interpellare il naturopata o il nostro medico di fiducia, che saprà indicarci quali sono le sostanze, di cui abbiamo bisogno maggiormente, per affrontare questo periodo dell’anno. In generale, comunque, possiamo tener presente che possono essere utili, con l’arrivo della primavera, gli integratori a base di magnesio, utili per contrastare l’irritabilità e la stanchezza. Molto importanti sono anche quelli a base di vitamina C, che ci possono aiutare a rafforzare le difese immunitarie nel passaggio dal freddo al caldo.

    Non dovremmo trascurare nemmeno la vitamina A, per proteggere la pelle sensibile dagli agenti esterni. E poi ancora potassio, calcio, ferro, vitamine del gruppo B e betacarotene, che ha un effetto antiossidante. Ci sono poi degli integratori multifunzionali, che sono formati con molte sostanze che fanno bene al nostro organismo, come, ad esempio, fibre e probiotici.