Sport: idratazione importante anche in inverno

Sport: idratazione importante anche in inverno

Non dimenticate una bottiglietta di acqua sulle piste da sci: anche al freddo si rischia la disidratazione

da in Acqua, Alimentazione, Benessere, Sport, Idratazione
Ultimo aggiornamento:

    idratazione inverno

    Quando si pratica un’attività sportiva d’estate viene naturale munirsi di acqua o integratori salini per bere regolarmente e recuperare i liquidi persi. E d’inverno, per esempio impegnati sulle piste da sci, avete sempre con voi la giusta scorta di acqua? Probabilmente non a sufficienza.

    Il freddo , del resto, trae in inganno: “La sensazione di sete si riduce di quasi la metà” avverte il professor Alessandro Zanasi, esperto dell’Osservatorio Sanpellegrino, Docente presso l’Università di Bologna. Questo succede perché, con le basse temperature, i vasi sanguigni si restringono, diminuisce la circolazione periferica e, anche se il volume di liquidi nel sangue diminuisce per l’attività fisica, al cervello non arriva il segnale del rischio disidratazione e della sete.

    “Per cui anche in inverno il rischio di disidratazione è elevato, accompagnato dalla perdita di alcuni sali minerali, con conseguenze quali stanchezza, affaticamento muscolare, crampi, perdita di coordinazione.

    I soggetti meno allenati sono quelli più a rischio perché il loro organismo non è abituato a compensare le carenze di acqua e Sali” aggiunge l’esperto. “In più, la disidratazione rende l’organismo più suscettibile alle malattie da raffreddamento tipiche della stagione invernale”.

    L’Osservatorio Sanpellegrino ha quindi diffuso alcune semplici regole per contrastare il rischio disidratazione invernale:

  • bere abbondantemente durante il pranzo, evitando caffeina e alcolici, che hanno effetto diuretico, che favorisce la perdita di liquidi;

  • portare sempre con sé una bottiglia d’acqua, da bere ancor prima di avvertire lo stimolo della sete;

  • per chi fa sport, meglio bere 1-2 bicchieri d’acqua nell’ora precedente lo sforzo fisico e bere poi ogni 20 minuti circa durante la pratica: bastano anche piccole quantità di acqua minerale (che oltre a idratare fornisce minerali importanti per gli sportivi), a temperatura ambiente (assorbita più facilmente dall’organismo rispetto a quella fredda). Se lo sforzo è particolarmente intenso serve una integrazione di Sali;

  • per sapere se si è idratati a sufficienza basta guardare le urine: se sono giallo acceso e non si sente il bisogno di urinare per ore, non si è idratati a sufficienza.

  • 449

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AcquaAlimentazioneBenessereSportIdratazione
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI