Spiaggia: attenti a giocare troppo con la sabbia

Spiaggia: attenti a giocare troppo con la sabbia

A darci la triste novella stavolta è un gruppo di ricercatori del North Carolina che hanno condotto una ricerca arricchita con un sondaggio effettuato su un gruppo cospicuo di persone, ben 27 mila ai quali erano chieste le proprie abitudini in mare

da in Bambini, Infezioni, Malattie
Ultimo aggiornamento:

    castelli di sabbia

    Cosa c’è di più piacevole, soprattutto per i bambini al mare, che costruire castelli, strade, ponti in spiaggia mescolando ad arte la sabbia più o meno fine con le mani per poi modellarla a piacimento. Ma a guastarci la festa interviene stavolta la scienza che avverte, attenti bambini, giocare a lungo con la sabbia causa problemi gastrointestinali.

    A darci la triste novella stavolta è un gruppo di ricercatori del North Carolina che hanno condotto una ricerca arricchita con un sondaggio effettuato su un gruppo cospicuo di persone, ben 27 mila ai quali erano chieste le proprie abitudini in mare.

    Secondo lo studio americano si sarebbe infatti concluso che rispetto a chi fa il bagno in acqua, o e solito passeggiare sul bagnasciuga, a maneggiare per molto tempo la sabbia si andrebbe incontro a infezioni soprattutto all’apparato gastrointestinale e, poiché sono i bambini a farlo più frequentemente, sarebbero loro le vittime privilegiate di queste patologie gastroenteriche.

    Allo stesso tipo di inconvenienti vanno comunque incontro quegli adulti che al fine di trarre giovamento dalle sabbiature sono soliti farsi sotterrare con la sabbia.

    Il motivo sarebbe riconducibile al fatto che la sabbia contiene elementi fecali con i quali si viene in contatto, ciò accade in particolar modo in quelle distese di sabbia poco frequentata o addirittura nelle sabbie esotiche.

    258

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BambiniInfezioniMalattie
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI