NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Sonno: incide sullo studio

Sonno: incide sullo studio

Il sonno influisce in maniera determinante sul rendimento scolastico ed accademico, gli studenti notturni hanno infatti risultati peggiori rispetto agli altri

da in Benessere, Cervello, Psicologia, Ricerca Medica, Sonno
Ultimo aggiornamento:

    scuola

    Il sonno ha un valore fondamentale per il nostro benessere e incide in maniera determinante sulle nostre prestazioni in vari campi. Mantenere un buon ritmo veglia-sonno è una condizione importante per sentirci più in grado di affrontare gli impegni imposti dalla quotidianità e per non cadere in uno stato di stress che ci rende incapaci di affrontare anche le situazioni più complesse, come quelle di un esame, di un’interrogazione o di un compito in classe.

    Il sonno influisce in maniera diretta sul rendimento scolastico e universitario, come chiarisce uno studio reso pubblico nell’ambito dello Sleep 2009, il 23° congresso annuale dell`Associated Professional Sleep Societies. E’ stato infatti dimostrato che gli studenti che tendono ad addormentarsi più tardi hanno dei risultati inferiori rispetto a chi porta avanti un ritmo di sonno più regolare.

    L’autore dello studio che è giunto a questa conclusione è Jennifer Peszka, preside della Facoltà di Psicologia dell`Hendrix College di Conway, in Arkansas. Per la ricerca sono stati presi in considerazione 123 studenti fra i 17 e i 21 anni, i quali sono stati divisi in tre fasce: mattinieri, intermedi e notturni. Proprio questi ultimi presentavano delle performance scolastiche peggiori rispetto alle altre due categorie di ragazzi.

    La ricerca presenta varie implicazione.

    Infatti innanzi tutto ci fa riflettere sull’importanza di un’attività fisiologica del nostro organismo che apparentemente sembra non avere ripercussioni sul nostro stato di veglia. Inoltre ci induce a rivedere le nostre abitudini quotidiane in vista di un miglioramento dei risultati che vogliamo ottenere.

    Immagine tratta da: www.toneoperi.altervista.org

    311

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BenessereCervelloPsicologiaRicerca MedicaSonno
    PIÙ POPOLARI