Sonno: favorito dall’esposizione alla luce

Sonno: favorito dall’esposizione alla luce

L’esposizione alla luce solare del mattino è fondamentale per stimolare la produzione di melatonina e per garantire l’insorgenza di un adeguato ritmo sonno - veglia

da in Benessere, News Salute, Ricerca Medica, Sonno, equilibrio
Ultimo aggiornamento:

    sonno bambini

    Si sa che dormire bene e poter contare su un sonno ristoratore rappresenta una condizione essenziale per garantire il nostro benessere. Per mantenere in equilibrio il ritmo sonno – veglia è importante esporsi alla luce del mattino. Lo hanno dimostrato i ricercatori del Rensselaer Polytechnic Institute’s Lighting Research Center per mezzo di uno studio.

    La luce del mattino sembrerebbe essere fondamentale per stimolare la produzione di melatonina, un elemento basilare che indica al nostro corpo quando è notte ed è il momento per riposare. Spesso gli adolescenti tendono ad andare a dormire tardi, svegliandosi più tardi la mattina e perdendosi la possibilità ad un’esposizione solare che diventa essenziale per garantire un sonno regolare. Si instaura così una sorta di circolo vizioso che porta inevitabilmente alla riduzione delle ore dedicate al sonno.

    Il nostro orologio biologico è regolato dalla luce in molti suoi aspetti e per questo assume un’importanza da non trascurare anche l’illuminazione delle aule scolastiche, nelle quali i ragazzi trascorrono le ore della mattina.

    Infatti bisogna considerare che, anche se la luce è sufficiente per studiare in maniera adeguata, questo non vuol dire che sia sufficiente anche a garantire il giusto equilibrio per i nostri ritmi biologici.

    I ricercatori hanno effettuato un esperimento molto significativo. Hanno fatto indossare a dei ragazzi degli occhiali arancioni che filtravano la luce e hanno potuto constatare che con il passare dei giorni i soggetti in questione tendevano ad addormentarsi con trenta minuti di ritardo rispetto ai loro consueti ritmi.

    Immagine tratta da: www.blogmamma.it

    326

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BenessereNews SaluteRicerca MedicaSonnoequilibrio
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI