Sonno: disturbi e loro percezione

Una recente ricerca è riuscita a dimostrare che le conseguenze dei disturbi del sonno sulla qualità della vita cambiano in base al nostro atteggiamento mentale verso di essi

da , il

    insonnia

    La qualità del sonno è estremamente importante per contribuire al nostro benessere generale. Ma spesso il sonno è soggetto ad una serie di disturbi, che lo rendono difficile. Soprattutto l’insonnia può rendere le nostre notti difficili da affrontare. Ciò che conta in questi casi è anche la percezione che abbiamo dei disturbi del sonno.

    Il tutto è stato chiarito da una recente ricerca pubblicata sulla rivista “Sleep”. Lo studio ha dimostrato che i disturbi del sonno incidono sulla nostra qualità della vita non in modo oggettivo, ma in maniera del tutto soggettiva, in base alla percezione che il soggetto ha dei disturbi stessi.

    In sostanza se siamo fortemente preoccupati per le difficoltà che incontriamo nell’addormentarci gli effetti dell’insonnia saranno peggiori rispetto a quelli a cui si giunge, se si manifesta in noi una tendenza a vivere i disturbi del sonno in maniera più rilassata.

    Gli studiosi hanno preso in considerazione 3078 soggetti che erano affetti da disturbi del sonno legati alla respirazione e hanno osservato la qualità della loro vita nell’arco di cinque anni. Ne è emerso che gli individui con disturbi più gravi erano soggetti a disagi specifici, che diventavano invalidanti proprio in quei soggetti che tendevano a manifestare un giudizio negativo nei confronti dei disturbi.

    Il nostro atteggiamento mentale nei confronti dei disturbi di cui siamo affetti è dunque un elemento fondamentale, che può essere in grado di cambiare anche le conseguenze dei disturbi stessi. Per questo per quanto riguarda i disturbi del sonno è opportuno aiutare i pazienti a considerare i loro disagi con assoluta tranquillità: è questo il primo passo decisivo verso la risoluzione delle difficoltà.

    Immagine tratta da: civisonline.it