Soia: benefici, proprietà alimentari e controindicazioni

I benefici, le proprietà alimentari e le controindicazioni della soia sono sempre più note. Scopriamone alcune.

da , il

    I benefici, le proprietà alimentari e le controindicazioni della soia sono sempre più note. Questo alimento è conosciuto da oltre 5 mila anni: la soia è, infatti, un legume originario della Cina, che si è ben presto diffuso in Giappone, ma che ha dovuto attendere millenni prima di arrivare in Occidente. La soia – il cui nome originario è Glycine Max – è una pianta erbacea appartenente alla famiglia delle Leguminose, che merita di essere maggiormente scoperta per le sue proprietà benefiche, terapeutiche e nutritive preziose per la salute dell’organismo. Scopriamo di più in merito.

    Benefici

    La soia è un legume che è in grado di aiutare la digestione, proprio per la sua elevata digeribilità. Il fatto che la soia contenga molte proteine rende questo alimento perfetto per la dieta di vegetariani e vegani, che prevede un’alimentazione priva di prodotti di derivazione animale. La soia contiene molte fibre e questa sua caratteristica le permette di impedire l’assorbimento del colesterolo a livello intestinale: ciò si traduce in un effetto protettivo nei confronti delle arterie. Grazie al suo elevato contenuto di calcio, è un alimento adatto a chi segue una dieta vegana e a chi è intollerante al lattosio: sono diversi i benefici per le ossa e per la prevenzione di fratture.

    Proprietà curative

    La soia contiene potassio e magnesio: ciò aiuta a combattere l’ipertensione, migliorare la circolazione sanguigna e a proteggere il cuore, prevenendo patologie come l’aterosclerosi – di cui possono essere tante le cause - e le malattie cardiache. Le fibre contenute in questo legume contrastano, poi, la stitichezza, favorendo il movimento intestinale. Cibarsi di soia, sostituendo cibi di origine animale, può ridurre notevolmente il tasso di colesterolo presente nel sangue. La soia è, poi, utile per le sue proprietà energizzanti contro l’affaticamento e durante le convalescenze. La soia è, inoltre, adatta a chi soffre di diabete e per contrastare i sintomi della menopausa.

    Proprietà antitumorali

    Secondo diversi studi, la soia contrasta l’insorgere di vari tipi di tumore: come quello al colon e al seno, solo per citarne un paio. Le popolazioni asiatiche – quelle di Giappone e Cina, ad esempio – hanno una bassa incidenza tumorale rispetto a quella delle popolazioni occidentali e ciò pare derivi dal fatto che la soia è un alimento molto presente nella loro dieta. Ad avere proprietà anticancro pare sia, soprattutto, una sostanza chiamata “genisteina” che influisce sul metabolismo delle cellule cancerogene, indebolendole e impedendo loro di moltiplicarsi.

    Proprietà cosmetiche

    L’olio di soia è utilizzato nel campo della cosmesi: questo viene estratto dai semi di soia e utilizzato per la produzione di creme e prodotti per la cura di corpo, pelle e capelli. La soia è, poi, utile per combattere le rughe.

    Proprietà alimentari e nutrizionali

    La soia contiene acqua, grassi, proteine, ceneri, fibre alimentari, vitamine – come la vitamina A, quelle del gruppo B e la vitamina C – sali minerali – quali ferro, potassio, magnesio, fosforo, calcio, zinco, sodio, rame, selenio e manganese – e amminoacidi essenziali: acido aspartico, acido glutammico, alanina, arginina, cistina, glicina, fenilalanina, istidina, isoleucina, leucina, lisina, prolina, metionina, serina, tirosina, triptofano, treonina e valina.

    Alimenti

    Il latte di soia è un alimento molto benefico per la salute: si ottiene dalla soia gialla bollita e strizzata e, da un punto di vista nutrizionale, è ottimo e può essere considerato un valido sostituto al latte vaccino con il beneficio di non contenere colesterolo. Il tofu è, invece, il formaggio di soia e conserva le proprietà benefiche tipiche della soia. Oltre a questi, è possibile consumare la soia come semi, germogli, yogurt, tempeh, salsa, farina, vari tipi di formaggi e in biscotti, pane, gelati, dolci, cioccolato e molto altro ancora.

    Controindicazioni

    Non esistono particolari effetti collaterali legati al consumo di soia, sebbene sia necessario non abusare nel consumo e non associarla a prodotti di origine animale. Oltre a ciò, si ritiene che alcune sostanze presenti nella soia possano interferire con la tiroide e il metabolismo dello iodio, causando debolezza e danni dal punto di vista ormonale. Infine, è consigliabile preferire soia di provenienza biologica e non OGM.