Società: lo psicologo di quartiere

Società: lo psicologo di quartiere

Lo psicologo di quartiere, un nuovo servizio quello offerto dalle farmacie lombarde che serve per monitorare e per aiutare i cittadini nella risoluzione delle piccole tensioni emotive quotidiane che limitano la serena convivenza

da in Farmacie, Primo Piano, Psicologia, Sanità, psicologia-di-gruppo
Ultimo aggiornamento:

    Farmacie

    Farmacie e tutoraggio della salute psicologica delle persone “normali” che hanno dei piccoli problemi quotidiani ai quali porre rimedio, senza dover ricorrere alle terapie o alle cure di uno specialista ambulatoriale, che si occupa dei problemi più gravi del sistema nervoso e della mente: un nuovo servizio, quello di assistenza psicologica, che aiuta la gente a trovare la serenità, quello offerto dalle farmacie milanesi a partire dal 10 ottobre prossimo.

    Si chiamerà con un nome facile da ricordare: lo “Psicologo di quartiere” si tratta di una iniziativa in atto nelle farmacie milanesi, il servizio dello psicologo di quartiere sarà presente in altre 22 farmacie milanesi. Dopo il lancio il successo reitera. Ecco che in alcune sedi sarà possibile anche fruire del servizio per persone straniere, che sarà offerto in lingua inglese, la consultazione inotre offre in alcune farmacie un tutoraggio per persone di lingua francese e spagnola.

    Un buon progetto letto in chiave del tutto europea, che è stato lanciato in questi giorni dall’assessore alla Salute Giampaolo Landi di Chiavenna, che ha proceduto a illustrare la seconda fase di un progetto che ha coinvolto diverse realtà del milanese e della provincia.

    La collaborazione prevede l’intervento dell’Università Cattolica, che ha offerto il suo supporto attraverso il Laboratorio di Psicologia clinica, coinvolta Federfarma e l’ordine degli psicologi della Lombardia.

    Lo psicologo di quartiere ha lo scopo primario di coinvolgere le farmacie nella prevenzione e nella soluzione dei problemi primari di ordine psichico, un sistema che affronterà tematiche individuali e sociali collettive, mirato anche all’individuazione dei problemi sociali che possono essere così risolti con prevenzione alla base.

    Problemi di coppia, problemi famigliari, genitorialità, convivenza sociale, sono questi alcuni dei temi su cui il servizio dello psicologo di quartiere potrebbe avere buon successo, una arma in più in mano alla società per aiutare a prevenire il disagio sociale e la sofferenza emotiva del vivere in metropoli e in grandi città, un servizio nuovo che ben sposa l’ideale di benessere e di salute che sta alla base delle linee guida per lo sviluppo di un sistema sanitario fruibile da tutti i cittadini senza la barriera invisibile delle prestazioni specialistiche. La consulenza verrà offerta su libera scelta o su indicazione da parte dei farmacisti o delle persone che possono avere influenza sul vivere collettivo e condominiale, ad esempio amministratori condominiali e assistenza sociale.

    Alcune informazioni sono tratte dalla agenzia di stampa Iris Press di Milano
    Le immagini sono tratte dal sito internet del Comune di Spilamberto

    501

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN FarmaciePrimo PianoPsicologiaSanitàpsicologia-di-gruppo
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI