Smettere di russare adesso è possibile con una pillola

Smettere di russare adesso è possibile con una pillola

Il farmaco in questione si chiama Qnexa realizzata dall’azienda Vivus Inc

da in Apnea Notturna, Benessere, Farmaci
Ultimo aggiornamento:

    russare

    Lo sanno bene, di norma, le mogli che dormono accanto a mariti che russano, anche se qualche uomo che lamenta lo stesso problema testimonia il proprio disagio al pari delle donne tutti disturbate dal fastidio di un compagno che russa rumorosamente tutta la notte spesso svegliando e rendendo il sonno della “ vittima” davvero impossibile.

    Russare è sicuramente fastidioso per chi deve sopportare questo continuo supplizio, senza contare che a volte le apnee notturne che si accompagnano al ronfare sono anche pericolose per la salute.Ma oggi un rimedio pratico esiste e per di più la soluzione del problema avverrebbe in modo davvero soft, una semplice pillola messa a punto da un’azienda californiana già sperimentata su 45 pazienti che ha ridotto del 70% il problema per chi vi soffra.

    Il farmaco in questione si chiama Qnexa realizzata dall’azienda Vivus Inc. Si tratterebbe insomma di un duplice principio attivo, fentermina e topiramato. Il primo è una molecola in grado di “ bruciare” più velocemente i grassi in eccesso, il secondo un antipilettico.

    I risultati parrebbero buoni e si accompagnerebbero non solo ad una diminuzione dei fenomeni del russamento, ma anche ad una perdita di peso.

    Certo il dubbio resta, se smettere di russare significa assumere certi farmaci tanto impegnativi è lecito nutrire qualche perplessità…. L’azienda produttrice sbandiera anche ottime indicazioni contro l’apnea notturna, lo specifica Jim Horne, uno specialista in medicina del sonno dell’università di Loughborough, sulle pagine del britannico ‘Daily Mail’ che precisa che “circa il 50% delle persone obese soffre di apnea notturna in una qualche misura. Quando si stendono – spiega l’esperto – i loro muscoli si rilassano e il grasso attorno al loro collo comprime le vie aeree ancora di più. E’ possibile che questo farmaco li aiuti innescando la perdita di peso – ipotizza – oppure rendendo in qualche modo i muscoli della gola un po’ più tesi”. Distendendo, al contrario, i nervi di chi divide il letto con chiassosi russatori.

    395

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Apnea NotturnaBenessereFarmaci
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI