Smettere di fumare: campagna itinerante Moige per i giovanissimi

Smettere di fumare: campagna itinerante Moige per i giovanissimi

Il fumo è un’abitudine pericolosa sempre più diffusa fra i giovani: per dire basta a questo fenomeno e favorire un’inversione del trend, parte la campagna itinerante del Moige

da in Adolescenti, Fumo, Giovani, Prevenzione, Sanità, Smettere Di Fumare
Ultimo aggiornamento:

    Fumo giovanissimi, la campagna moige

    Il fumo sta diventando un pericoloso vizio sempre più giovane: la sigaretta non è una sconosciuta, anzi, per migliaia di ragazzi, delle scuole medie e superiori. In particolare, 3 ragazzi su 10 alle medie e 6 su 10 alle superiori hanno fumato almeno una volta. Per contrastare questo fenomeno, aiutando i giovanissimi a dire no al fumo, torna la terza edizione di “Alessio e Sara in tour per la prevenzione al fumo minorile!’, la campagna itinerante realizzata dal Moige (Movimento genitori) con il patrocinio scientifico della Sipps (Società italiana di pediatria preventiva e sociale).

    Una campagna itinerante, per informare i giovani, sensibilizzarli sul rischio del fumo, sui potenziali danni all’organismo di ogni sigaretta, che raggiungerà 15 centri commerciali e coinvolgerà oltre 18.000 bambini e più di 30.000 genitori. A ciascuno la sua strategia di comunicazione più efficace: tra uno spettacolo teatrale con i burattini e l’altro, agli spettatori più piccoli sarà regalato un fumetto, mentre alle famiglie sarà fornito utile materiale informativo. Mamme e papà, in questo modo, potranno ricevere tutti i consigli e i suggerimenti da parte degli esperti per aprire un dialogo costruttivo con i figli su questo tema, per promuovere una maggiore consapevolezza dei rischi connessi al fumo attivo e passivo.

    Da una recente indagine “Vietato non vietato”, promossa dal Moige e realizzata dal Centro interuniversitario per la ricerca sulla genesi e sullo sviluppo delle motivazioni prosociali e antisociali dell’Università Sapienza di Roma, condotta su un campione di oltre 2000 minori, il fumo non è un taboo per i giovanissimi, anzi.

    Fumare e acquistare sigarette sono abitudini frequenti: fumano 5 ragazzi su 10 fra i 14 e i 18 anni (56%), di cui il 22% circa dei minori di 16 anni e il 34% circa tra i 16 e i 18 anni. I ragazzi delle medie si sono accesi la prima sigaretta a 12 anni, quelli delle scuole superiori fra i 13 e i 14 anni.

    371

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AdolescentiFumoGiovaniPrevenzioneSanitàSmettere Di Fumare
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI