Skin Prick Test: per l’allergia alla spermidina

Skin Prick Test: per l’allergia alla spermidina

L'allergia allo sperma puo' causare tra i disturbi, quello di avere delle necessita' sessuali non consumabili; colpisce le donne ed e' molto invalidante, anche per le gravidanze

da in Allergie, Benessere, Primo Piano, Sperma
Ultimo aggiornamento:

    Spermatozoo

    La notizia l’ha data Kataweb salute la settimana scorsa, in uno speciale curato da Adele Sarno. Lo sperma, in alcuni casi, puo’ causare delle reazioni di allergia nella donna, o meglio, alcune donne possono essere allergiche allo sperma, il che si traduce in astinenza o protezione sessuale mirata a non entrare in contatto con questa sostanza salina.

    Vediamo pero’ di che reazione si tratta. In caso di allergia allo sperma appena si entra in contatto con in liquido seminale si arrossano le mani, si manifestano bruciori e scatta una sensazione di prurito.

    Nel caso delle pareti della vagina, invece, l’allergia causa uno ispessimento che inizia immediatamente dopo il rapporto sessuale.

    Il disturbo in Italia e’ fortunatamente abbastanza contenuto, anche se ci sono parecchie donne che sono allergiche allo sperma.

    In realta’ e’ difficile capire quante siano davvero allergiche allo sperma, perche’ non e’ un argomento di cui le donne amano parlare. Negli Stati Uniti le donne che sono al liquido seminale sarebbero circa il 12% e nella maggioranza dei casi sono allergiche alla spermidina.

    Nel corpo della donna, al contatto con la spermidina, si manifesta un aumento delle Immunoglobine di tipo E nel sangue e i sintomi possono comparire anche lontano dalla vagina, sulle braccia, sul collo, sul resto del corpo, e anche si possono tradurre in difficolta’ respiratorie.

    Quello che accade in questi casi e’ di confondere la reazione psicosomatica con quella fisica; in ogni caso il risultato e’ che le donne si sentono male e quindi rifiutando di fare l’amore con il partner, mentre sarebbe sufficiente essere a conoscenza del disturbo e affrontarlo a viso aperto per trovare una soluzione adatta ai casi allergici.

    L’Osservatorio dermoplastico dell’Isplad, cura la raccolta di campioni dei soggetti allergici, sperando in futuro di avere tecniche funzionali a permettere anche alle donne allergiche di riprodursi senza dover ricorrere al lavaggio dello sperma. Per individuare questa allergia si usa praticare un Test, chiamato Skin Prick Test.

    Immagine

    417

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AllergieBenesserePrimo PianoSperma
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI