Sinusite allergica: sintomi, cure e rimedi naturali

La sinusite allergica è un'infiammazione dei seni nasali causata da diversi fattori. Il problema può diventare di natura cronica impedendo la normale eliminazione dei batteri della mucosa e aumentando così le possibilità dello sviluppo di ulteriori sinusiti batteriche. I sintomi variano infatti a seconda della gravità della sinusite. Lo stesso vale per le cure, caratterizzate anche dai rimedi naturali.

da , il

    sinusite-allergica.sintomi-cure-rimedi-naturali

    Quali sono i sintomi, le cure e i rimedi naturali della sinusite allergica?

    Naso che cola e difficoltà a respirare: può sembrare un comune raffreddore, ma la sinusite allergica è un disturbo che non dev’essere sottovalutato per la possibilità di complicazioni che possono derivarne. La sinusite è un’infiammazione delle mucose dei seni paranasali e può distinguersi in acuta, cronica e ricorrente, in base alla durata dei sintomi. Tuttavia, per avere la certezza che si è in presenza di una vera e propria sinusite allergica, è necessario aspettare: solo in questo modo, infatti, si potranno escludere altre forme di patologie simili a questa.

    Seni paranasali

    I seni paranasali sono quattro paia di piccole cavità attraverso le quali passa l’aria localizzata dietro la fronte, le ossa del naso, le guance e gli occhi. Sono collegati al naso per mezzo di piccoli condotti. In caso dei sintomi della sinusite, tali canali vengono ostruiti determinando una sensazione di dolore e pressione al viso. Inoltre, l’ostruzione delle cavità nasali costituisce un ambiente favorevole alla proliferazione di batteri, ulteriori agenti patogeni in grado di infiammare i seni paranasali e ostacolare le loro funzioni, fino a provocare la cosiddetta sinusite allergica micotica. I seni paranasali prevedono diverse funzioni:

    • riscaldare e filtrare l’aria nelle cavità nasali
    • incrementare la risonanza della voce
    • diminuire il peso delle ossa del cranio
    • aumentare la percezione degli odori
    • isolare le strutture sensibili, come le radici dei denti e gli occhi

    Quando il normale drenaggio del muco viene interrotto, dalle infezioni allergiche o dal rigonfiamento della mucosa nasale, l’infiammazione delle mucose dei seni, che ne deriva, sviluppa una patologia molto diffusa e comune, la sinusite.

    Tipologie

    La sinusite allergica può interessare ciascuna delle cavità nasali e per questo colpire i seni mascellari, quelli frontali, i seni posizionati nelle ossa del naso e i due seni sfenoidali. Inoltre, esistono due tipologie di sinusite allergica, distinte in base alla frequenza con cui si manifestano i sintomi della malattia:

    • Sinusite acuta, quando i sintomi durano meno di quattro settimane, e nella maggior parte dei casi sono causati da un comune raffreddore, facilmente curabile con i rimedi naturali. I sintomi intensi generalmente svaniscono nel giro di 7-10 giorni, ma in certi soggetti si possono sviluppare infezioni batteriche.
    • Sinusite cronica, che colpisce comunemente chi soffre di rinite allergica o asma, in quanto le vie respiratorie sono più esposte alle infiammazioni. I sintomi perdurano per oltre 12 settimane, nonostante i trattamenti medici. La sinusite cronica non dipende esclusivamente dalle malattie allergiche, bensì può essere causata anche da un’infezione, un fungo, una deviazione del setto nasale caratterizzata dal disallineamento del setto nasale rispetto alla linea mediana o una poliposi naso-sinusale.

    Sintomi più frequenti

    I segni ed i sintomi della sinusite allergica variano a seconda del livello di severità dell’infiammazione ed a seconda di quali seni sono coinvolti. I sintomi della sinusite, sia acuta che cronica, si sviluppano solitamente in seguito ad un raffreddore o durante i periodi in cui i sintomi della rinite allergica tendono ad essere più acuti. Il segno più evidente della sinusite allergica è il mal di testa e la sensazione di pressione e dolore nell’area della fronte, della mascella, del vertice del cranio e delle guance. Altri sintomi includono:

    • Muco denso, verde o giallo dal naso o sul fondo della gola
    • Perdita del senso dell’odorato e del gusto
    • Alito cattivo
    • Mal di gola
    • Tosse
    • Affaticamento
    • Febbre e brividi
    • Congestione facciale e dolore
    • Sensazione di pressione che peggiora quando ci si sdraia

    Cause e fattori di rischio

    La sinusite causa l’infiammazione del tratto respiratorio superiore, impedendo il normale drenaggio del muco, e di conseguenza creando un ambiente umido che facilita l’insorgenza delle infezioni. I seni infettati e ostruiti si riempiono di pus, originando segni e sintomi come uno scolo nasale denso, giallo o verdastro e altri sintomi di infezione. A suo volta, la sinusite allergica è causata da varie tipologie di allergeni come acari, pollini, peli di cane e gatto e anche dagli alimenti. Inoltre, alcuni fattori di rischio possono peggiorare l’infezione dei seni paranasali. Tra questi i principali sono:

    • Rinite allergica
    • Grosse adenoidi
    • Esposizione regolare al fumo di sigaretta
    • Sistema immunitario depresso (HIV, chemioterapia)
    • Anomalie delle vie nasali, come la deviazione del setto nasale, polipi o tumori nasali
    • Fibrosi cistica

    Diagnosi

    La diagnosi della sinusite allergica parte da un attento esame clinico attraverso l’endoscopio a fibre ottiche, uno strumento che esplora buona parte delle cavità nasali e lo stato degli osti dei seni paranasali. Sarà però possibile, se non necessario, sottoporsi al test allergologico, il prick test per le allergie alimentari e respiratorie, tra cui la sinusite allergica: un esame rapido e del tutto indolore, che viene svolto effettuando delle incisioni cutanee poco profonde, generalmente sull’avambraccio, sulle quali vengono depositate delle gocce di una soluzione contenente l’allergene sospetto. Se, in seguito all’applicazione dell’allergene, appaiono i tradizionali segni di una reazione allergica, come pizzicore, arrossamento e gonfiore, il prick test confermerà che il soggetto è allergico a quello specifico allergene. Per avere un’ulteriore conferma della patologia, potrà infine essere effettuata una Tac, in grado di offrire una diagnosi sicura.

    Cure farmacologiche

    La cura della sinusite allergica dipende dalle cause, dalla gravità e della durata dei suoi sintomi. Nella maggior parte dei casi, i soggetti colpiti dalla patologia mostrano segni di miglioramento soltanto evitando l’allergene responsabile, e quindi senza l’assunzione di specifici farmaci. Tuttavia, è importante poter controllare gli attacchi allergici, quindi il medico potrà prescrivere diversi farmaci per la sinusite allergica come:

    Antistaminici

    Gli antistaminici per la sinusite allergica regolano il rilascio dell’istamina, la sostanza che viene sprigionata durante la reazione allergica. Questi farmaci alleviano sintomi come pizzicore agli occhi e al naso e gli starnuti. Tra gli antistaminici orali vengono maggiormente prescritti loratadina, cetirizina e fexofenadina.

    Decongestionanti

    I decongestionanti aiutano a liberare le cavità sinusali dal muco, attenuando l’ostruzione nasale ed il gonfiore. I decongestionanti per la sinusite allergica sono disponibili anche in forma di spray nasale. Purtroppo, quelli in forma orale offrono un sollievo solo momentaneo dall’ostruzione nasale. L’uso prolungato dei decongestionanti nasali è altamente sconsigliato, poiché potrebbero peggiorare i sintomi.

    Farmaci combinati

    I farmaci combinati per la sinusite allergica sono prodotti che combinano i benefici degli antistaminici con quello dei decongestionanti, offrendo sia benefici dell’antistaminico nella prevenzione delle allergie nasali che quelli del decongestionante per liberare le vie respiratorie.

    Corticosteroidi in forma di spray nasale

    Maggiormente utilizzati per contrastare la sinusite allergica sono i farmaci corticosteroidi spray, che aiutano ad alleviare i sintomi, ridurre il gonfiore e facilitare la respirazione.

    Rimedi naturali

    Per alleviare sintomi più lievi come il naso chiuso e il mal di testa, esistono alcuni e semplici rimedi per curare la sinusite allergica in modo naturale. Tra i rimedi più comuni, come i bagni caldi e i massaggi del viso, sono più efficaci:

    Suffumigi

    I suffumigi sono un rimedio contro tosse, raffreddore e sinusite. Infatti, l’inalazione del vapore è la più classica e antica delle terapie drenanti ed è utile contro il dolore, la tensione muscolare del viso, la congestione e l’infezione. Occorre versare dell’acqua bollente in un recipiente, aggiungere erbe aromatiche oppure oli essenziali e inspirare profondamente. Tra le erbe più benefiche per preparare i suffumigi per la sinusite allergica, si può scegliere uno o più ingredienti tra:

    • zenzero
    • aglio
    • eucalipto

    Lavaggi nasali

    In assenza di aerosol o inalatori, è possibile eseguire dei lavaggi nasali per detergere e disinfettare le mucose infiammate dalla sinusite allergica. Sarà quindi necessario sciogliere un quarto di cucchiaino di sale e un quarto di cucchiaino di bicarbonato di sodio in 30 ml di acqua ed eseguire i lavaggi con una siringa senza ago.

    Tisane

    Semplici da preparare, infusi e tisane sono ottimi rimedi per la sinusite allergica perchè fluidificano il muco. La radice di liquirizia e quella di tarassaco sono perfette per l’eliminazione delle tossine, ma sono efficaci anche l’infuso di verbena, quello di zenzero e i semi di fieno greco.