Sigaretta: smettere migliora i livelli di colesterolo buono

In base hai risultati ottenuti da uno studio eseguito dai ricercatori dell’Università del Wisconsin, smettere di fumare, oltre hai già noti benefici per l’organismo, aumenterebbe i livelli di colesterolo Hdl

da , il

    sigaretta smettere colesterolo

    Secondo i risultati ottenuti da una nuova ricerca, smettere di fumare, migliorerebbe i livelli di colesterolo buono. Questo è emerso dallo studio effettuato dai ricercatori dell’Università del Wisconsin, che ha monitorato circa mille fumatori con la dipendenza per la sigaretta. I soggetti sono stati esaminati per un periodo di un anno, durante il quale si è cercato di eliminare tale dipendenza per la nicotina.

    Dei mille fumatori monitorati solo il 36% del campione è riuscito a smettere. In quest’ultimi soggetti, dopo aver smesso di fumare, si è notato un’aumento del colesterolo “buono” hdl, mentre invece il colesterolo “cattivo” ldl è rimasto pressoché invariato. Questo risultato è stato inatteso, poiché non è ancora ben chiaro il meccanismo che lega fumo e colesterolo insieme. Il coordinatore dello studio, Adam D. Gepner, precisa a sottolineare, che il risultato ottenuto non è stato in alcun modo condizionato dal metodo utilizzato per cercar di far smettere di fumare i soggetti sotto osservazione.

    Il direttore del Dipartimento di medicina interna del Policlinico di Milano, Pier Mannuccio Mannucci, spiega che il fumo è tra i fattori di rischio più gravi per il cuore, di conseguenza è sempre meglio smettere di fumare. Liberarsi dal vizio della sigaretta di sicuro non è semplice, ma non sarebbe di certo un’impresa non premiata, poiché hai già noti effetti positivi che si avranno, grazie a questa recente ricerca se ne aggiunge un’ulteriore, ovvero un’innalzamento del colesterolo hdl, che per il nostro organismo è estremamente importante.