Sigaretta elettronica: studio valuta la sua efficacia contro il fumo

Sigaretta elettronica: studio valuta la sua efficacia contro il fumo

Uno studio italiano testerà su 126 pazienti, affetti da tumore o infarto del miocardio recente, l’efficacia della sigaretta elettronica, nella prima fase di disassuefazione

da in Fumo, Psicologia, Ricerca Medica, Smettere Di Fumare
Ultimo aggiornamento:

    sigaretta elettronica fumo

    Uno studio italiano deve valutare se la sigaretta elettronica sia realmente efficace contro il fumo. Il principale problema dato quest’ultimo, o meglio dalla sostanza maggiormente presente in esso, la nicotina, è quello di portare ad un forte stato di dipendenza. Chi fuma, infatti, è totalmente, o quasi, dipendente dalla sigaretta; rendendosi conto, in alcuni casi, di non riuscire a farne a meno.

    Per riuscire ad aiutare, almeno nelle prime fasi di disassuefazione i fumatori, è stata creata la sigaretta elettronica. A breve, però, dovrà iniziare uno studio italiano, per valutare la reale efficacia di tale strumento. Lo studio coinvolgerà i ricercatori dell’Istituto Europeo di Oncologia, di Milano, dell’Istituto San Raffaele e del Centro Cardiologico Monzino.

    Questo progetto è stato presentato, qualche giorno fa, proprio all’IEO (Istituto Europeo di Oncologia), che si è prefissato di effettuare degli studi su pazienti affetti da alcune patologie, e con un’abitudine diversa al fumo.

    Gli studiosi monitoreranno 126 pazienti, per 2 mesi con follow-up a 6 mesi, affetti da varie patologie, tumore o infarto del miocardio, con un’abitudine al fumo di circa 10 sigarette al giorno e che perdura da circa 10 anni. Perché proprio pazienti affetti da malattie così gravi? In quanto sono quelli che hanno più necessità di smettere di fumare data la loro situazione clinica. Ecco perché l’efficacia della sigaretta elettronica verrà testata prima su queste persone, almeno nella prima fase di disassuefazione: data dalla dipendenza psicologico-gestuale.

    298

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN FumoPsicologiaRicerca MedicaSmettere Di Fumare
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI